Quotidiani locali

Social housing: 80 nuovi alloggi

Ok della giunta al piano per le abitazioni a canone concordato in via Pertini

PIOMBINO. Nuovi alloggi di social housing in via Pertini. Approvata nei giorni scorsi dalla giunta municipale la delibera con la quale si ratifica la convenzione tra il Comune e l’impresa Investire Sgr spa e Fondazione Housing Toscano, per un intervento edilizio di “social housing” da realizzarsi lungo via Pertini, zona San Rocco, tra il campo di calcio e l’asilo nido “Panda”. Un comparto, quello dell’abitare sostenibile, individuato già dal 2010 nell’ambito del piano particolareggiato di Città Futura.

L’impresa Investire sgr si è aggiudicata il bando pubblicato dal Comune nel 2016, il cui esito è stato reso noto nel giugno di quell’anno.

Sulla base della convenzione appena approvata quindi, si prevede la realizzazione di 80 alloggi di edilizia sostenibile con altissima efficienza energetica, di cui 50 a canone concordato per un periodo di 15 anni, 15 in patto di futura vendita e altri 15 a prezzi determinati secondo la formula della vendita convenzionata. Per gli alloggi in futura vendita si considera un periodo minimo di locazione di 7 anni e il prezzo di vendita sarà determinato nel valore medio al termine del periodo di vincolo.

«È l’attuazione di un piano particolareggiato del 2010 - spiega l’assessore all’urbanistica Carla Maestrini -. L’idea del social housing è quella di rispondere a una richiesta tra l’edilizia popolare e il libero mercato, sostenendo quei segmenti della popolazione che non rientrano nelle case popolari ma non possono accedere ai mutui. Infatti, sono previsti anche progetti di inclusione sociale. Oltre alle opere di urbanizzazione che prevedono due rotonde e una pista ciclabile».

A scomputo degli oneri di urbanizzazione infatti, l’impresa dovrà realizzare una rotonda tra via del Risorgimento, via Medaglie d’Oro e via Pertini, una nuova rotonda in via Pertini, un parcheggio pubblico e una piazza pubblica davanti al complesso scolastico, la riqualificazione della parte di via Pertini tra le due rotonde, un percorso ciclabile a margine di via Pertini. La sistemazione dell’area denominata “Precario” e il potenziamento della rete idrica.Dal punto di vista sociale, inoltre, gli appartamenti sono destinati a cittadini italiani, di uno stato estero dell’Unione europea o di un altro Stato purché in regola con le norme in materia di immigrazione, residenti o con attività lavorativa nell’ambito territoriale, che non siano proprietari o usufruttuari di alloggi adeguati alle necessità del nucleo familiare. Inoltre il valore Isee non dovrà essere superiore ai 35mila euro.

«In un momento di crisi e di emergenza abitativa come questo - aggiunge l’assessore alle politiche sociali Margherita Di Giorgi - si tratta di un’opportunità positiva che consente di mettere a disposizione delle giovani coppie e altri soggetti che non potrebbero permettersi affitti a prezzi di mercato e mutui, appartamenti nuovi realizzati secondo i criteri del risparmio energetico. È una boccata di ossigeno». L’obiettivo è inoltre quello di attivare processi di inclusione sociale, rigenerazione urbana e innovazione culturale con la partecipazione dei futuri residenti nella progettazione e gestione del progetto sociale attraverso la visione

condivisa degli spazi condominiali per il loro utilizzo integrato, la realizzazione di una sala polifunzionale condominiale, l’intervento degli inquilini nella cura degli spazi e altre azioni mirate a coinvolgere attivamente nella gestione degli spazi di vita comune.



TrovaRistorante

a Piombino Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro