Quotidiani locali

Vecchia Aurelia, troppe buche pericolose

La denuncia degli automobilisti che percorrono ogni giorno il tratto di strada tra San Vincenzo e Venturina

VENTURINA. Buche sull’asfalto corroso, rattoppate alla meglio e comunque pericolose per chi viaggia sia in auto che – soprattutto – in moto. Situazione naturalmente aggravata dal meteo inclemente per le pozze d’acqua e perché le condizioni del manto stradale (coi nuovi avvallamenti) peggiorano ancora di più. Che la strada provinciale vecchia Aurelia – nel tratto tra San Vincenzo e Venturina – fosse ormai in condizioni pietose era già stato segnalato più volte.

«Almeno fino qualche anno fa – aveva ricordato un automobilista pochi giorni fa, protestando tramite giornale – ogni volta che c’erano le elezioni, i politici almeno un pezzo di strada lo sistemavano... Ora nemmeno più questo!».

E dopo le recentissime ghiacciate la situazione è diventata ancor più difficile soprattutto per chi la strada la percorre praticamente sempre. «Abito a Venturina Terme – racconta Riccardo Lambardi – e faccio il pendolare tutti i giorni per raggiungere San Vincenzo, perché lì ho un’attività».

«Venerdì pomeriggio, ritornando a casa, appena passato il cavalcavia per la Variante Aurelia e prima dello svincolo che porta a via della Caduta, a velocità naturalmente moderata vista anche la pioggia – dice Lambardi –, sono “inciampato” in una serie di buche che poi ho potuto constatare essere abbastanza profonde (circa 12 cm) su una striscia di asfalto fatta nemmeno un mese fa. Nonostante le forti botte che ho sentito – racconta Lambardi – sono andato avanti per altri 100 metri, ma poi il mio percorso è finito lì: mi sono dovuto fermare perché una ruota era andata completamente distrutta».

«Penso – aggiunge – che dopo aver cambiato diverse lampadine nell’arco dell’anno e chissà quali altri piccoli problemi verranno fuori con il tempo alla mia auto, le ruote erano state cambiate da poco, e quindi adesso direi che è il momento di provvedere a ripristinare la dimenticata vecchia Aurelia, prima che anzi di scrivere un arrabbiato guidatore, non si scriva cronaca nera su problemi irrimediabili...».

«Soprattutto – conclude Lambardi –

la terza buca su quella porzione di strada è pericolosissima per moto e scooter, visto che pure la notte viene molto transitata da motociclisti. Serve un vero intervento di ripristino per poter finalmente, di nuovo, viaggiare sulla Vecchia Aurelia con tranquillità e sicurezza».
 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Piombino Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro