Quotidiani locali

Si sporge dal terrazzo al terzo piano, scivola e muore

Il terrazzo era privo di metà balaustra, la donna stava sistemando una tenda quando ha messo i piedi nel vuoto

VENTURINA. Caduta mortale da un balcone al terzo piano. È successo ieri alle 11,15 in via Ceccarelli al civico 6. Paola Pacchini, 62 anni, si è sporta dal terrazzo probabilmente per porre sullo stendino delle tende. Da quel terrazzo, per metà inferriata, per metà balaustra in cemento, mancava la parte in ferro, che era stata tolta per dei lavori. Non si trattava di lavori condominiali. Per l’appunto i lunghi lavori di rifacimento della facciata erano terminati da 15 giorni circa. Si trattava di lavori di natura privata.

Questa mancanza di protezione nel terrazzo, questo vuoto, anche se limitato, è stato fatale per la signora Pacchini. Una famiglia abitante nello stesso palazzo, ma al primo piano, e che si trovava sul terrazzo proprio nel momento fatale ha raccontato la triste scena. I due signori hanno visto il corpo della signora Pacchini colpire violentemente l’asfalto sotto di loro. La signora è riuscita a mantenere la freddezza sufficiente per chiamare il 118 e dopo è rimasta in stato di costante agitazione. La telefonata è partita alle 11,18.

Prontamente il marito della Pacchini, Fabrizio Cionini, è sceso per soccorrere la moglie, che si trovava stesa, girata con il viso in terra. Al momento dell’arrivo dell’ambulanza la signora respirava ancora e quindi con il collare è partita alla volta del pronto soccorso. Purtroppo, durante il tragitto Paola Pacchini è spirata. Lascia il marito Fabrizio, la mamma e la sorella.Nel pomeriggio la salma, anche a causa della mancanza di posti alla sala del commiato in via della Monaca, è stata portata alla stanza mortuaria di Piombino.Ieri, poco dopo l’accaduto, intorno alle 13, una seconda ambulanza si è resa necessaria per verificare lo stato di salute del marito.

In via Ceccarelli sono intervenuti i carabinieri che hanno isolato con un nastro l’area dove

è caduta la signora Pacchini. I carabinieri poi sono saliti con il signor Cionini all’appartamento di quest’ultimo per ricostruire l’accaduto. La signora Pacchini aveva maturato i contributi necessari e con l’età prevista dalla legge avrebbe ottenuto la pensione. Il marito è già in pensione

TrovaRistorante

a Piombino Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori