Quotidiani locali

Raid nelle automobili e in città arrivano nuove telecamere

Piombino: danni e furti in via del Desco e in via Costa su alcuni mezzi. 20mila euro di contributi regionali per la sicurezza urbana

PIOMBINO. Furto, prima di Natale, nel magazzino all’ingrosso di cosmetici e apparecchi, con dentro i proprietari (l’ex assessore Luca Pallini). Raid di ladri nelle auto quasi ogni sera: tra domenica e lunedì, in via Costa e in via del Desco sventrate alcune auto e rubato il contenuto, anche se di poco valore. In Comune si lavora su restyling e ampliamento della videosorveglianza, ma nessuna risposta dalla Prefettura a proposito della convocazione di un comitato l’ordine e la sicurezza richiesta dal sindaco Massimo Giuliani e dall’assessore Capuano, in concomitanza col furto a Pallini. «In attesa di fissare una data – conferma Claudio Capuano – necessità sempre più impellente per studiare procedure che migliorino il servizio di controllo del territorio in risposta ai tanti problemi che ci fanno presenti i cittadini e che troppo spesso si sentono abbandonati. In terza commissione , stiamo discutendo di vigilanza privata e di controllo del vicinato».

leggi anche:

Ora in arrivo 20mila euro di contributi regionali. Anche Piombino ammesso al finanziamento per interventi di installazione, implementazione e adeguamento dei sistemi di videosorveglianza; per continuare nel riassetto dopo il guasto del 2016 al software che gestisce il sistema e che aveva portato già alla sostituzione di 7 telecamere delle 18 presenti e all’installazione di 2 nuovi apparecchi contro il vandalismo. Via le telecamere obsolete (9), con la previsione di installarne altri 3 nel centro storico: sostituite 3 telecamere nella rotatoria tra via della Resistenza, via Unità d’Italia e via Matteotti; 2 in piazza Verdi (una nuova); 2 all’intersezione tra via della Repubblica e via Lombroso; 2 in piazza Niccolini di fronte alla stazione ferroviaria, 1 in via Pisacane. Previste 2 nuove telecamere nel centro storico tra borgo alla noce, via Cavour e piazza Bovio. Apparecchi in contenitori anti vandali, con filtro automatico per il massimo della qualità di immagine con qualsiasi illuminazione. «Nuove risorse importanti – dice Capuano –. La sicurezza non si rafforza solo con l’installazione di sistemi di videosorveglianza, ma una rete di telecamere, in posti strategici, può contribuire a migliorare la percezione della sicurezza». Fronte sicurezza pubblica, il Comune si impegna dal 2004: dunque una centrale operativa capace di registrare telefonate e gestire in modo automatico richieste d’intervento e segnalazioni; in estate potenziato l’organico della polizia municipale per le maggiori presenze stagionali; nel 2008 installato un sistema di videosorveglianza in diverse zone; poi la partecipazione al Patto per la sicurezza tra Prefettura e Regione nel 2014. «Grazie al progetto del 2016 – ricorda l’assessore – 20mila euro di contributo regionale e 30 dal Comune, risulta valido il controllo delle telecamere mobili per i “furbetti” dei cassonetti e di quelle per la lettura delle targhe al Gagno». A breve con 23 occhi elettronici più sicurezza ed educazione, a suon di multe, intanto.
 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Piombino Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro