Quotidiani locali

L'Antitrust chiede a Arcelor Mittal di cedere la Magona di Piombino

Sono le richieste che l’antitrust europeo avrebbe avanzato per superare le preoccupazioni che l’operazione Ilva ha sollevato sul fronte della concorrenza

PIOMBINO. L’uscita del gruppo Marcegaglia dalla cordata formata con Arcelor Mittal per rilevare l’Ilva di Taranto e la cessione della Magona di Piombino da parte della stessa ArcelorMittal: queste le richieste che, secondo quanto riferito dall’agenzia Ansa, l’antitrust europeo avrebbe avanzato per superare le preoccupazioni che l’operazione Ilva ha sollevato sul fronte della concorrenza. La Commissione Ue, che lo scorso 8 novembre ha aperto un’indagine approfondita sull’operazione, non ha voluto commentare le indiscrezioni raccolte, mentre una decisione definitiva sulla vicenda dell’acquisizione dell’acciaieria pugliese è attesa per la fine di marzo.

Se le indiscrezioni sui rilievi dell’antitrust saranno confermate, si spalancheranno le porte di Magona per Giovanni Arvedi, industriale dell’acciaio cremonese, il cui interesse per lo stabilimento piombinese era stato anticipato dal Tirreno lo scorso mese di settembre.

Arvedi ha da poco compiuto 80 anni ma è ancora saldamente al timone del suo gruppo. La produzione di laminati piani e tubi saldati d’acciaio del gruppo che porta il suo nome a fine anno sfiorerà i cinque milioni di tonnellate, con un fatturato di poco superiore ai due miliardi, e oltre 2600 dipendenti.

Il gruppo cremonese ha investito 1,5 miliardi di euro negli ultimi 10 anni, con l’acquisizione e il rilancio dell’ex Lucchini di Servola, e la modernizzazione degli impianti nell’acciaieria di Cremona, dove recentemente è entrato in funzione un nuovo forno elettrico.

Conclusa la due diligence su Magona, sarebbe

già pronto un preliminare d’acquisto, ma finché non sarà ufficializzata l’acquisizione dell’Ilva, Arcelor Mittal non cederà il suo stabilimento di Piombino.

Magona ha 480 dipendenti, di cui oltre un centinaio in solidarietà, con ammortizzatori in scadenza nell’ottobre 2018.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Piombino Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro