Quotidiani locali

«I piccoli interventi restano a Villamarina»

Gianni Anselmi chiarisce: Volterra sarà potenziata solo per alleggerire la pressione su Cisanello

PIOMBINO. I piccoli interventi non saranno trasferiti a Volterra. Lo spiega Gianni Anselmi, chiarendo che la “falsa” notizia nasce da una cattiva interpretazione delle parole dell’assessore Saccardi che ha “solo” parlato di un potenziamento di Volterra per alleggerire la notevole pressione sull’ospedale pisano di Cisanello. Ma che non è previsto alcun trasferimento di interventi dagli ospedali di Piombino e Cecina.

leggi anche:



«Leggo allarmi – scrive il consigliere regionale Gianni Anselmi – sul paventato rischio che per i piccoli interventi chirurgici i cittadini della Val di Cornia (e di Cecina) siano in futuro costretti a rivolgersi all’ospedale di Volterra. Vorrei informare i cittadini che la notizia è falsa».

E poi Anselmi spiega meglio perché le notizie sono state mal interpretate.

«L’attività di day surgery (chirurgia in un solo giorno, ndr) a Volterra sarà potenziata ma con riferimento in particolare all’Azienda Ospedaliera di Pisa (Cisanello, appunto, ndr), presso la quale da tempo si verifica una impropria concentrazione di attività chirurgica di media e bassa complessità, che dovrebbe essere precipua dei presidi provinciali. Volterra può accentuare la propria specializzazione in questo genere di prestazioni, ma se fosse l’unico polo di area vasta ad erogarle, come è stato erroneamente interpretato, non reggerebbe l’urto di decine di migliaia di interventi che invece è bene siano erogati negli ospedali di territorio evitando spostamenti dei pazienti, spesso anziani».

Sulla stessa linea di Anselmi il direttore sanitario della Asl Toscana nord ovest Mauro Maccari.

«Certamente per riqualificare Volterra si punterà sulla day surgery ma, ovviamente, questo sarà soltanto uno dei poli che sorgeranno nell’Asl Toscana nord ovest».

«Nella bozza di progetto – prosegue il Ds – non vi è alcun riferimento al fatto che sia l’unico, ma si parla di polo di area vasta perché potenzialmente rivolto a tutti i cittadini del territorio aziendale».

«La scelta di Volterra come unica sede, oltre a non avere alcuna logica è materialmente inattuabile nei fatti, visto il numero di interventi che vengono effettuati ogni anno su tutto il territorio aziendale, stiamo parlando di oltre 50.000 interventi tra ambulatoriali e day surgery più gli oltre 20.000 effettuati all’Azienda ospedaliera pisana».

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Piombino Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista