Quotidiani locali

Muore a 48 anni arbitro Uisp

Malore improvviso in un bar, Giannoni era un volontario della Croce rossa. Lascia tre figli

PIOMBINO. Si è accasciato al suolo improvvisamente nella notte di domenica 10 settembre. E per lui non c’è stato niente da fare. Marco Giannoni avrebbe compiuto 48 anni nel novembre prossimo.

Giannoni lascia tre figli. La sua è una figura molto nota nel comprensorio per l’attività di autista soccorritore prestata in diverse associazioni del volontariato, ultimamente come dipendente della Croce rossa di Follonica, e per la sua qualifica di arbitro Uisp.

Domenica sera si trovava al bar sul lungomare Marconi quando è stato colpito da un malore. A nulla sono valsi i soccorsi giunti rapidamente.

La salma è stata trasferita alle stanze mortuarie all’interno del cimitero a disposizione dell’autorità giudiziaria. I funerali,

a cura della Misericordia, saranno celebrati non appena verrà rilasciato il nullaosta.
Appresa la notizia, la Pubblica assistenza di Piombino, con la quale Giannoni aveva collaborato a lungo, sta esponendo la bandiera listata a lutto per ricordare l’amico scomparso prematuramente.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Piombino Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista