Quotidiani locali

Botte nel carcere di Porto Azzurro, ferito all'addome un ispettore

L'agente era intervenuto per sedare un parapiglia tra detenuti ma è stato colpito con un calcio ed è finito al pronto soccorso con altri due colleghi

PORTO  AZZURRO. E intervenuto per dividere tre detenuti che si stavano picchiando, ma alla fine è stato lui ad avere la peggio finendo al pronto soccorso di Portoferraio per un trauma all’addome. Un ispettore di polizia penitenziaria operative all’interno del carcere di Porto Azzurro è rimasto ferito in modo serio durante un parapiglia che, oltre ai detenuti, ha coinvolto cinque agenti della polizia penitenziaria.

Il fatto è avvenuto poco dopo le 11 di venerdì 14 all’interno della tredicesima sezione del penitenziario di Porto Azzurro. La scintilla è scattata in seguito a una lite scoppiata tra tre detenuti stranieri, reclusi nella tredicesima sezione. Tra i motivi, secondo quanto appreso da fonti interne al penitenziario, il nervosismo diffuso tra i detenuti per il caldo di questi giorni e alcune incomprensioni tra detenuti di etnie e religioni diverse. Fatto sta che, nella tarda mattinata, tre detenuti sono passati rapidamente dalle offese alle botte. Ne è nata rapidamente una colluttazione che gli agenti della penitenziaria hanno cercato rapidamente di sedare. I detenuti hanno opposto resistenza, sono volate botte e ad avere la peggio è stato l’ispettore colpito con un fortissimo calcio all’addome. È stato soccorso dal personale sanitario interno al carcere e del 118, intervenuto con un mezzo della Misericordia di Porto Azzurro. L’uomo è stato trasferito in codice rosso all’ospedale di Portoferraio dove è stato sottoposto agli accertamenti che per fortuna hanno escluso danni gravi. Altri due agenti della polizia penitenziaria coinvolti nella colluttazione, dopo esser stati visitati dal medico, sono stati inviati al pronto soccorso per alcuni accertamenti.

Si tratta del secondo episodio di violenza accaduto nel penitenziario di Porto Azzurro avvenuto nel giro di pochi

giorni. All’inizio di giugno due detenuti aggredirono un manipolo di agenti della polizia penitenziaria: otto di loro finirono al pronto soccorso per ferite per fortuna non gravi. La colluttazione avvenne nei locali dell’infermeria, innescata da un detenuto spazientito per i tempi di attesa.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Piombino Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista