Quotidiani locali

PIOMBINO

I ragazzi raccolgono 1460 chili di alimenti

Un successo il lavoro degli studenti della Guardi, in collaborazione con Unicoop. I prodotti destinati alla mensa della San Vincenzo De Paoli

PIOMBINO. Una tonnellata e mezzo di alimenti. Questo il “pesante” risultato ottenuto dalla raccolta effettuata dagli studenti della scuola media Guardi di Piombino, accompagnati dalle insegnanti Melania Biagioni e Cristina Toncelli ed altre di varie discipline, in collaborazione con i supermercati Unicoop Tirreno di via Gori e Salivoli, e con l'assistenza della locale sezione soci Unicoop.


I ragazzi hanno effettuato una raccolta straordinaria di alimenti destinati alla mensa dei poveri “Monsignor Tonini” e alle famiglie bisognose seguite dalla San Vincenzo De Paoli di Piombino.

Ragazzi e volontari davanti alla Coop...
Ragazzi e volontari davanti alla Coop in via Gori

«La raccolta - dicono dalla San Vincenzo - è stata il punto finale degli incontri avuti dalla nostra associazione con circa 250 ragazzi e ragazze delle due sedi di via Torino e Salivoli, nonché con le tre classi di Riotorto, nel corso dei quali sono stati illustrati i servizi alle famiglie bisognose della città e del comprensorio, delle nuove povertà derivanti da perdita di lavoro, malattie e infortuni che hanno determinato la perdita di sicurezza economica e delle separazioni familiari che comunque comportano nuove difficoltà di tipo economico, e non solo. Ai ragazzi e ragazze abbiamo anche spiegato le problematiche relative all'immigrazione e integrazione, sia sociale che culturale, ricordando loro che circa 100 anni fa, erano i nostri nonni che emigravano in giro per il mondo date le difficoltà enormi che esistevano nel nostro Paese; spesso erano costretti a lunghi viaggi, stipati nelle stive di grandi navi che raggiungevano le Americhe, l'Australia l'Asia e senza dimenticare paesi relativamente più vicini, come l'Europa del Nord. Essi erano sottoposti a subire i lavori più umili, spesso presi in giro, a volte sfruttati, come purtroppo, sta avvenendo per i nuovi migranti oggi. Questi incontri hanno suscitato molto interesse tra i ragazzi, risolvendo molti dubbi, carenze di informazione e provocando tante domande, alle quali abbiamo cercato di rispondere in maniera approfondita».


Certo è che il racconto della situazione che il territorio sta vivendo è conosciuta dai ragazzi, anche per esperienze dirette, ed è stata questa la spinta che li ha visti coinvolti, come protagonisti, nella raccolta di sabato scorso. Grazie alla loro vivacità e cortese insistenza con i clienti hanno raccolto 1460 kg di alimenti a lunga conservazione tra i quali: latte, zucchero, farina, olio, pasta, legumi, pomodori, biscotti , e altri prodotti. Nello specifico, al negozio di via Gori sono stati raccolti 616 kg, mentre a Salivoli i restanti 844 Kg. Se consideriamo che la raccolta del 26 novembre 2016, raccolta nazionale del Banco Alimentare, in tutti i supermercati di Piombino, San Vincenzo, Venturina e Riotorto, per l'intera giornata erano state raccolte 8,5 tonnellate di alimenti il risultato è stato semplicemente straordinario in sole 3 ore. L'importanza della raccolta, che prosegue nelle due sedi della scuola Guardi per ancora 10 giorni, è data dalla consapevolezza dei ragazzi ai bisogni dei più deboli, della solidarietà espressa con i fatti, e non a parole, e nella crescita individuale dei ragazzi stessi, futuri cittadini di Piombino che ci danno speranze per una città più giusta e attenta ai bisogni dei suoi cittadini in difficoltà, non solo economica.
«Ringraziamo tutti per la strepitosa raccolta, i cittadini e cittadine di Piombino per primi, il preside della Guardi, Maurizio Grassi per la disponibilità, le insegnanti di religione, Cristina Toncelli e Melania Biagioni, per la creazione del progetto, insieme alle altre insegnanti che hanno collaborato, alla Unicoop Tirreno, al responsabile delle attività sociali dottor Matteucci, alla sezione soci Unicoop, ma sopratutto ai meravigliosi ragazzi e ragazze della scuola media, che con il loro impegno, con la loro gioia hanno contribuito a rendere la vita di tanti “più colorata».

Ragazzi e volontari davanti alla Coop...
Ragazzi e volontari davanti alla Coop Salivoli

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Piombino Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NUOVE OPPORTUNITA' PER CHI AMA SCRIVERE

Servizi, una redazione a disposizione dell'autore