Quotidiani locali

Tanti cinghiali a spasso per le vie della città

L’allarme lanciato da una guardia giurata che spesso li incontra nei giri di lavoro Cacciate selettive in corso. Si chiedono cartelli per segnalarne il possibile passaggio

PIOMBINO. Nessuna preoccupazione per le auto che passano. Probabilmente, cercando qualcosa da mangiare, il resto non conta. Così cinghiali singoli o a in branco passeggiano indisturbati al bordo o sulle strade: nella campagna di Riotorto, a Baratti, ma ormai anche in città soprattutto nelle zone confinanti col bosco del promontorio. Giorgio Ragusa, guardiano notturno, girando per tutti i quartieri li incontra molto spesso: «Capita, intorno alle 3,45, verso San Rocco, direzione ospedale di Villamarina di vedere dei cinghiali, anche di notevoli dimensioni, che attraversano la strada raggiungendo altri giardini. Li vedo spesso – prosegue – anche a Calamoresca... a Baratti, addirittura, l’ultima volta ho incrociato in strada un branco di 11 cinghiali compresi i cuccioli».

leggi anche:

Qui come altrove, per Ragusa oltre al problema della velocità è da considerare che non te li aspetti: «Credo che ormai in città ci devono essere cartelli che segnalino animali selvatici in movimento...». Anche la Toscana, in moltissime zone – non ultima l’Isola d’Elba – ha da anni problemi anche con i danni causati a coltivazioni e quant’altro, anche perché il numero di questi animali è in forte aumento: diverse giunte locali hanno approvato delibere per cacciate selettive, cercando di risolvere il problema, ma che spesso gli agricoltori giudicano insufficienti.

«I numeri restano altissimi – conferma Stefano Gualerci vice presidente Wwf Livorno – Una stima di 500mila ungulati in Toscana, più del doppio rispetto a quanti dovrebbero esserci. Una realtà da arginare con gli abbattimenti, perché la selezione naturale non basta: le cacciate selettive restano nel breve periodo una necessità, 10 mesi all’anno. E non si tratta più di specie autoctona ma incrociata con cinghiali dell’Est Europa, dunque di dimensioni molto più grandi. Sicuramente valido mettere cartelli per segnalare la possibile presenza non solo di cinghiali, ma anche di istrici o altra fauna selvatica da proteggere».

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Piombino Tutti i ristoranti »

Il mio libro

SPEDIZIONI FREE

Stampare un libro, ecco come risparmiare