Quotidiani locali

monteverdi

L'opposizione chiede le dimissioni della giunta

Consiglio ad alta tensione: lo scontro sulla municipalizzata 

MONTEVERDI. Consiglio comunale ad alta tensionea Monteverdi Marittimo. La discussione accesa già dai primi punti è sfociata in una durissima presa di posizione, da parte dei consiglieri di minoranza Venturi, Di Bello e Anselmi.

Quando il primo cittadino ha chiesto di votare per la seconda volta, una lettera di patronage di 500 euro a garanzia della municipalizzata «Monteverdi Energia» verso la cassa di risparmio di Volterra. I consiglieri di minoranza hanno abbandonato i lavori rimarcando che, a loro avviso, sono state disattese le norme che regolano i rapporti tra Comuni e aziende partecipate.

«In quanto - hanno detto - il sindaco Giannoni a settembre si è autonominato presidente dell’azienda, interamente partecipata dal Comune, diventando di fatto controllore e controllato».

Le opposizioni hanno sottolineato dubbi

sulle modalità nell'attuazione dei lavori e nella conduzione impianti della controllata, «gestita motu proprio ed in maniera personalistica dal sindaco e da alcuni consiglieri di maggioranza», tanto che il consiglieri Matteo Di Bello ha chiesto le dimissioni della giunta.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Piombino Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro