Menu

il risanamento

Lucchini, vertice al ministero

Primo incontro tra il commissario Nardi, sindacati e istituzioni

PIOMBINO. È arrivata nel tardo pomeriggio di ieri la lettera di convocazione dell’incontro plenaria al ministero sulla Lucchini per mercoledì 23 gennaio alle 15. E proprio oggi anche il Tribunale di Livorno ha ratificato lo stato di insolvenza della società accogliendo la richiesta di accesso alle procedure previste dalla legge Marzano.

Per i sindacati e le istituzioni locali sarà dunque la prima occasione ufficiale per conoscere gli le linee sulle quali sta lavorando il commissario straordinario Piero Nardi, anche se sembrano prematuri i tempi per definire fin da ora un piano industriale sul quale avrà sei mesi di tempo per lavorare.

Nei giorni scorsi alcuni giornali finanziari e siti specializzati hanno diffuso una indiscrezione sulla intenzione del commissario di vendere a “spezzatino” il Gruppo Lucchini. Ipotesi che al momento non trova riscontro in azienda, anche se tuttavia appare plausibile una cessione separata del laminatoio di Lecco (per il quale c’è da tempo un interesse di Feralpi), e

che prima o poi possano separarsi anche i destini di Piombino e Trieste.

Intanto, sempre secondo indiscrezioni, l’azienda starebbe lavorando alla riattivazione della colata continua a bramme per poter rifornire gli stabilimenti di ex Lucchini di Ascometal. (g.p.)

TrovaRistorante

a Piombino Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro