Menu

Aeroporto, trattative contro la crisi

La Provincia chiede un tavolo di confronto istituzionale Rotkopf Aviation si prepara a tornare in pista per la continuità

 PORTOFERRAIO. Un tavolo di confronto fra Regione e Provincia con l'Unione dei Comuni e la società che gestisce l'aeroporto.  Un tavolo di confronto per superare le criticità che costituiscono un ulteriore ritardo dell'avvio del servizio. Una linea tracciata durante un incontro tra gli assessori ai trasporti e al turismo della Regione Toscana e della Provincia, Luca Ceccobao, Cristina Scaletti, Piero Nocchi e Paolo Pacini. L'incontro è stato sollecitato dagli amministratori livornesi, preoccupati per il protrarsi della situazione di incertezza del bando per l'assegnazione dei servizi di trasporto aereo per la continuità territoriale, di cui è tuttora in corso, da parte dell'Enac, l'esame delle offerte pervenute. Tutti i presenti hanno ribadito l'importanza strategica dell'aeroporto di Marina di Campo per lo sviluppo delle attività economiche dell'isola, sia per gli aspetti legati alle esigenze di spostamento dei residenti, sia per la necessità di inserire l'Elba in un sistema di trasporti moderno ed efficiente soprattutto dal punto di vista turistico.  Tutto è legato alla continuità territoriale. A 5 giorni dall'apertura delle buste nella sede romana dell'Enac pare quindi pian piano delinearsi il futuro prossimo dell'aeroporto campese, che anche quest'anno rimarrà privo dei preziosi collegamenti low cost. «L'asta è stata dichiarata deserta - conferma il responsabile commerciale della Rotkopf Aviation Italia srl, società che aveva fatto richiesta per il contributo statale - in quanto nessuno possedeva i requisiti minimi necessari e quindi non è stato individuato alcun soggetto idoneo per l'attivazione del servizio. La compagnia inglese non ha presentato la fidejussione mentre anche la busta della Silver Air non conteneva adeguata documentazione. Noi saremmo potuti partire in tempo. Possediamo
tutte le licenze per operare ad eccezione della certificazione operativa che ci arriverà entro due mese. Per dicembre saremmo potuti decollare regolarmente, e un nuovo aereo da 14 posti, ma tutti i fogli dovevano essere pronti per il 1º settembre, l'ultimo giorno utile per presentare la domanda».

TrovaRistorante

a Piombino Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro