Quotidiani locali

Filtri

La caccia e la pesca dei contadini

Facci sapere se andrai
Chi va dietro a pesce e penne in questo mondo mal ci venne: con questo curioso proverbio si aprirà la mostra etnografica dal sottotitolo “La caccia e la pesca dei contadini”, evento di inaugurazione del nuovo allestimento che ha visto protagonisti il Museo della Città e del Territorio e la Biblioteca comunale “Giuseppe Giusti”. L'acronimo Mu.Bi. sta propria ad indicare il nuovo spazio che nasce dall'interazione dei due istituti culturali ospitati nella medicea Osteria dei Pellegrini, fulcro, assieme alla Basilica di Maria SS.ma della Fontenova, della città. Un primo e importante tassello, come indicato nelle linee guida da Carla G. Romby responsabile scientifico del Museo della Città e del Territorio, di un sistema urbano caratterizzato dalla connessione-scambio tra le realtà museali e culturali, che andrà a collegare tra loro Museo di arte contemporanea e del Novecento, Museo della Città e del Territorio, Biblioteca e archivio storico comunale, grazie anche all'utilizzo delle nuove tecnologie informatiche. Il presupposto è che i musei e gli istituti culturali sono strutture vive e dunque devono trasformarsi continuamente al fine di adeguarsi alle necessità degli utenti, anche nell'ottica di ampliare in modo costante la fascia dei loro abituali frequentatori. I nuovi allestimenti, che riguardano principalmente il piano primo dell'edificio e il suo percorso museale, sono stati possibili grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, nell'ambito del progetto “Padule di Fucecchio tra memoria e tradizione”. La mostra La caccia e la pesca dei contadini, a cura dell'Associazione Amici Casa di Zela, si riferisce, in larga parte, alla lunga fase di transizione tra un'attività ancora legata allo sfruttamento di ogni risorsa disponibile e quella contemporanea del divertimento. Gli oggetti relativi alla caccia, provenienti dalla collezione etnografica di Ernesto Franchi, appartengono al deposito del museo di Quarrata e vengono esposti per la prima volta, mentre quelli che si riferiscono alla pesca fanno parte dell'esposizione permanente. L'intento dei curatori è fornire un approfondimento sul tema attraverso gli oggetti e non di una esposizione organica sull'argomento. Orario: lunedì, mercoledì, venerdì 9.00-13.00; martedì e giovedì 9.00-13.00 e 16.00-18.00; chiuso sabato, domenica e festivi.
Informazione da: Museo Territorio

Commenti degli utenti

Giorni e orari

Come arrivare

Piazza Ferdinando Martini, 1 - Monsummano Terme