Quotidiani locali

ippica

Il Derby delle Capannelle "profuma" di Montecatini

Non ce la fa il favorito Enrico Bellei ma vince la cavalla Valchiria Op, nata e cresciuta alle Spianate

MONTECATINI. Domenica 8 ottobre l'ippodromo delle Capannelle mandava in scena il Derby del trotto con una dotazione super: un milione e mille euro. La Montecatini del sulky da tradizione è protagonista della corsa clou di tutta l'annata. E anche stavolta non è stata da meno. Tuttavia non con Enrico Bellei ma con Valchiria Op, una splendida puledra nata e cresciuta all'Allevamento Poggetti, alle Spianate di Altopascio. Sui prati dove ha mosso i primi passi anche Probo Op, che nel Nastro Azzurro fu secondo dietro Pascià Lest, è fiorita una campionessa.

Domenica pomeriggio Valchiria Op, magistralmente guidata dal ravennate Roberto Andreghetti, è volata verso il paletto rosso scattando in retta d'arrivo non appena il battistrada Vitruvio, con Pietro Gubellini, all'uscita della piegata finale si è gettato improvvisamente di galoppo. A quel punto era tagliato fuori dal discorso vittoria anche Bellei, il cui cavallo Vivid Wise As aveva speso moltissimo per inseguire al largo del gruppo dopo un errore nella prima fase di gara. Una corsa folle dove i big più attesi si sono eliminati per errori, pagando una stagione intensa e troppo lunga.

Sul palcoscenico della corsa clou del trotto sono così emersi soggetti più freschi, come appunto la femmina allevata da Poggetti, che militando nel circuito Filly (corse per sole femmine) si era risparmiata le dure sfide con i maschi, che lasciano scorie nel motore. E' stata una vigilia alimentata anche da voci di lavori formidabili compiuti ad inizio settimana sia da parte di Vivid Wise As, il cavallo guidato da Bellei, che da parte di Varietà Luis, il cavallo che da puledro era in scuderia da Edy Moni, che poi è passato dai Gocciadoro per finire in Francia. Alla prova dei fatti sono stati proprio questi due soggetti le delusioni della corsa.

Anche l'altra big della prova, Vash Top, allenata da Bondo a Staffoli, ha chiuso la sua corsa anticipatamente sulla penultima curva dopo aver litigato molto con il suo driver, da cavalla irruente e poco gestibile. Spesso la classe non basta per vincere un Derby, ci vuole anche la testa e l'oculata gestione di una Valchiria Op, cui fin dai primi passi negli splendidi paddock delle Spianate è stato dato il tempo. Il tempo di costruirsi cavalla e poi quello di farsi un'esperienza da trottatrice, gradatamente, portata con guanti di velluto verso il traguardo più atteso, nella corsa che consegna alla gloria. E quest'anno anche il Derby più ricco del mondo, con una borsa di 1 milione di euro, maggiore addirittura di quella dell'Hambletonian, il Derby americano.

Il trionfo della Montecatini del trotto completato dal quarto posto di Vessillo As, con Edoardo Baldi. Il successo di Valchiria Op a 28 contro uno, battendo gli ultimi due del campo, così che nessun scommettitore ha azzeccato

la trio in una corsa dall'esito a dir poco sorprendente.

LE PAGELLE DEL DERBY: Valchiria Op 7.5, Vertigo Spin 7, Villa Santina Jet 6,5, Vessillo As 6.5, Valdivia 6, Vircan 6, Vitruvio 5, Vivid Wise As 4,5, Varietà Luis 4,5, Vash Top 4, Vertigo Mec 4, Von Wise As 4.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Montecatini Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics