Quotidiani locali

commercio 

Via don Minzoni trascurata Insorgono i commercianti

«Vogliamo più sicurezza e pulizia in questa strada, l’amministrazione comunale ci deve dare delle risposte e delle soluzioni efficaci, non ci servono le promesse»

MONTECATINI. Chiedono a gran voce più sicurezza e maggiore decoro urbano. La richiesta, in sostanza, è quella di trovare una soluzione, una volta per tutte, per far fronte ai bivacchi e alla sporcizia disseminata un po' ovunque, in via don Minzoni, a Montecatini. Ma non solo. Chiedono all'amministrazione comunale di affrontare, tra le altre cose, il problema dei parcheggi selvaggi e delle auto che, a ogni ora, sfrecciano nei dintorni con la musica a tutto volume che fuoriesce dagli altoparlanti. Sono una decina i titolari delle attività commerciali di una delle strade principali del centro della città termale che hanno deciso di mettersi in gioco in prima persona. Perché - non lo nascondono - sono stanchi. Per loro, che trascorrono in via don Minzoni gran parte della giornata lavorativa, i metri che separano le loro attività dal parcheggio sono una doccia fredda. Che, ogni volta, li riporta alla realtà.

«Da circa due mesi - spiega Alberto Nieri, titolare del ristorante "The Place" e portavoce del gruppo di commercianti - stiamo lottando per ottenere delle risposte dall'amministrazione. Ma, ad oggi, tutto tace. Via don Minzoni è una delle arterie principali per raggiungere piazza del Popolo, insieme a corso Roma, viale Verdi e corso Matteotti. Peccato che la strada in cui si trovano i nostri locali e negozi sia del tutto trascurata e, addirittura, dimenticata».

E il quadro che emerge dai racconti dei commercianti non è certo rassicurante. «E' il degrado a farla da padrona - prosegue Nieri - residenti e turisti hanno paura a oltrepassare la piazza centrale di Montecatini per spingersi in via don Minzoni. Eppure è una delle entrate principali della nostra città, quella che accoglie i pullman con i turisti. Davvero una bel biglietto da visita! Ma ci domandiamo: è questa l'immagine che vogliamo dare? Così, infatti, si fa solo del male a Montecatini. E, di conseguenza, a noi stessi». E poi, oltre al degrado, c'è il problema sicurezza. «Ci sono gruppi di balordi - aggiunge il titolare di "The Place" - che spaventano i clienti, mentre sono seduti ai tavoli dei nostri locali. Abbiamo fatto investimenti importanti, paghiamo le tasse e il suolo pubblico. Ma i clienti ci evitano, hanno paura. Per questo chiediamo un presidio fisso delle forze dell'ordine in via don Minzoni. Per tenere alla larga chi disturba il nostro lavoro e, soprattutto, i nostri clienti».

E i commercianti non hanno più intenzione di aspettare invano. Ora vogliono risposte. «Le prossime elezioni amministrative - conclude Alberto Nieri - sono vicine. Ma non ci accontenteremo, questa volta, delle solite promesse politiche. Ci aspettiamo, a questo punto, un'azione concreta da parte dell'amministrazione comunale. Abbiamo bisogno di fatti, qui in gioco c'è il nostro

lavoro. Chiediamo, quantomeno, che via don Minzoni sia adeguata, in quanto a sicurezza e decoro urbano, a corso Roma e Matteotti. Non vogliamo più restare nell'ombra e, soprattutto, convivere con la paura. Per noi e per i nostri dipendenti». —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Montecatini Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro