Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Il “punteruolo rosso” condanna a morte la grande palma di largo Kennedy

Palma all'incrocio tra Corso Matteotti e viale Bicchierai (foto Nucci)

L’abbattimento avverrà nei prossimi giorni su indicazione arrivata dal Servizio fitosanitario della RegioneToscana

MONTECATINI. “A seguito dei costanti sopralluoghi e monitoraggi a cui sono sottoposte le alberature cittadine, è emersa la necessità dell’abbattimento della palma di Largo Kennedy: così ha ordinato la Regione Toscana al Comune di Montecatini”.

Un comunicato ufficiale dell’amministrazione comunale annuncia la “condanna a morte” della palma nella piazzetta davanti al ristorante Cibus (o all’ex Bar Gori, pe ri più nostalgici). Un elemento sicuramente caratterizzante di Montecatini, punto di riferimento per tutti coloro che arrivano dalla stazione o dall’autostrada, e da via Tripoli, e sono diretti verso il centro o la zona termale. Una specie di “indicatore stradale” anche per chi montecatinese non è. Non solo, dunque, un gradevole arredo urbano assieme alle sterlizie che stanno alla base della sua aiuola.

Senza considerare che proprio le palme sono piante ormai da tantissimi anni legate a doppio filo all’immagine di Montecatini, presenti in gran numero in diverse zone della città. Così come i pini che fanno ombra sui bei viali. Ma se questi ultimi sono, pure loro, “condannati a morte” per motivi... economici (viene considerato troppo costoso ripristinare il manto stradale lesionato dalle radici), per le palme il discorso è diverso: il killer, stavolta, arriva dalla natura. Ed è il temibile “punteruolo rosso”, parassita che fa strage di questi alberi esotici in ogni angolo d’Italia. E che nei mesi scorsi ha già “costretto” all’abbattimento di tre esemplari nel giardino del Kursaal (in una proprietà privata, dunque).

“La prescrizione di misura fitosanitaria (ai sensi dell’articolo 35, comma 4 del D.Lgs 214/2005) – si legge, infatti, nel comunicato dell’amministrazione – è arrivata sulla base dell’infestazione da “punteruolo rosso” della palma del genere Phoenix Rhynchophorus Ferrugineus Olivier, che si trova a in largo Kennedy, tra corso Matteotti e viale Bicchierai e via Gorizia”.

L’abbattimento avverrà nei prossimi giorni, come disposto dalla prescrizione regionale. L’operazione dovrà avvenire sotto la sorveglianza del Servizio fitosanitario di Firenze, così come avvenne in passato per simili esemplari di fronte all’Esselunga (sulla grande aiuola spartitraffico). Per la sua sostituzione e per la riqualificazione dell’intera aiuola, saranno seguite le indicazioni degli agronomi.

“Per le altre 40 palme esistenti sul territorio comunale – assicura ancora l’amministrazione comunale – continueranno le cure, i trattamenti e i controlli per la salvaguardia della loro salute”.

E speriamo che siano sufficienti per evitare un’altra “strage” di piante caratteristiche della città, considerata una dei gioielli Liberty della Toscana. Grazie, appunto, anche alle palme. E ai pini. Non dimentichiamolo. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.