Quotidiani locali

Lamporecchio 

Rifiuti abbandonati e roghi L’ira dei residenti monta nonostante controlli e multe

il casoAlcuni trasgressori erano già stati multati una decina di giorni fa nella frazione di Cerbaia. E, nei giorni scorsi, altri ancora sono stati colti in fallo dalla polizia municipale, mentre...

il caso

Alcuni trasgressori erano già stati multati una decina di giorni fa nella frazione di Cerbaia. E, nei giorni scorsi, altri ancora sono stati colti in fallo dalla polizia municipale, mentre smaltivano illegalmente rifiuti, dando loro fuoco. Una pratica ormai tristemente nota, soprattutto nel territorio di Lamporecchio (ma nemmeno il vicino comune di Larciano, purtroppo, può dirsi immune da questa vera e propria piaga).

E anche sui social network si moltiplicano le segnalazioni di cittadini, costretti a respirare l’odore acre del fumo che si espande ovunque. Spesso, però, senza riuscire a vederli, quei roghi. I fuochi, infatti, vengono accesi soprattutto la notte, quando la maggior parte delle persone dorme. Ma sfuggire all’odore di bruciato, che filtra attraverso le finestre, lasciate aperte come rimedio contro la calura estiva, è praticamente impossibile. E difendersi diventa sempre più difficile.

Sono Mastromarco, Cerbaia e anche Borgano, le frazioni in cui i roghi vengono accesi con maggior frequenza, innescando, giorno dopo giorno, la rabbia e la preoccupazione dei residenti. Che, in passato, avevano anche proposto di organizzare delle ronde per riuscire a individuare, almeno, l’origine del focolaio.

«Ma come stanno davvero le cose? – scrive un cittadino di Borgano –. È possibile respirare, ogni mattina, quei fumi? Non è giusto, per i nostri figli e la loro salute».

E intanto, per i mesi di luglio, agosto e settembre, sono stati predisposti, con la polizia municipale, dei turni serali. L’obiettivo? Pattugliare in modo più efficace il territorio comunale e individuare i colpevoli. E se in alcuni casi i fumi provengono addirittura dai comuni limitrofi, in altri la loro origine è di ricercare direttamente nel territorio di Lamporecchio. Ma le cattive abitudini degli incivili, purtroppo, sono dure a morire e la guardia deve essere costantemente tenuta alta. «Siamo ancora nel periodo di massima attenzione a causa del pericolo incendi – si legge in un post della municipale pubblicato su Facebook –. Per questo, per la sicurezza di tutti, vi invitiamo a non bruciare

nemmeno materiali vegetali o altro fino a nuove disposizioni o cessata emergenza. I trasgressori, intanto, sono stati individuati e sanzionati tassativamente».

Ma la caccia ai colpevoli continua. –

MARTINA TRIVIGNO

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

TrovaRistorante

a Montecatini Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro