Quotidiani locali

turismo in città 

Inizio del mese fiacco, Ferragosto ora fa sperare

Montecatini, albergatori concordi nel prevedere una ripresa nei giorni clou dell’estate. Si attende un maggior afflusso di stranieri ma anche di gruppi alle terme



Si dicono abbastanza ottimisti. E, ovviamente, aspettano il Ferragosto con il sorriso. Gli albergatori montecatinesi tirano un sospiro di sollievo, ma trattengono il fiato. Siamo al banco di prova dell’estate, con il Ferragosto ormai alle porte. Un periodo che, si augurano, sia caldo non solo dal punto di vista climatico. Soprattutto dopo una fine di luglio – seguita da un inizio di agosto – piuttosto “fredda” sul fronte delle presenze turistiche nella città termale.

Come spiegano gli addetti ai lavori che, ora, puntano tutto sulla settimana centrale. E se, in genere, gli italiani preferiscono il mare e la montagna come mete predilette per le vacanze, gli stranieri continuano a guardare con occhio interessato anche le città (tra cui, appunto, Montecatini). Anche se, in diversi casi, continuano a essere visite “mordi e fuggi” .

«Una volta – dice Sabrina Gilardi, titolare dell’agenzia Ranieri Viaggi e presidente della sezione turismo di Confindustria Pistoia – c’era molta più clientela individuale. Ora, invece, si contano perlopiù gruppi di stranieri provenienti dall’Europa che, però, si fermano in città per poco tempo, da un minimo di un giorno fino a un massimo di tre. Sono soltanto turisti di passaggio, insomma, che inseriscono Montecatini come tappa di un più ampio viaggio alla scoperta della Toscana. Poco movimento, invece, sul fronte italiano nella settimana centrale. Sono in arrivo dei gruppi della terza età per le cure termali, ma soltanto dopo Ferragosto”».

«Non possiamo che essere ottimisti – aggiunge Dante Simoncini, presidente di Apam – Federalberghi – soprattutto dopo una prima decina di agosto molto fiacca. Ma ora dobbiamo essere positivi. Sono arrivate diverse prenotazioni last minute da parte di italiani e, ovviamente, da gruppi di stranieri. Qualcuno anche per le Terme. E poi c’è sempre la clientela affezionata, spesso italiana, che, ogni anno, torna molto volentieri a Montecatini. Proprio in occasione del Ferragosto, attirata anche dalla Cena sotto le stelle in via Cavallotti. Una tradizione che piace e un’idea, quella di cenare insieme, che mette tutti d’accordo, italiani e non».

Fiducioso è anche Fabio Cenni, presidente di Assohotel. «I numeri – spiega – sono in linea con quelli dello scorso anno. La situazione è stabile e non ci sono sorprese. Questo, di solito, è un periodo di richiamo e il Ferragosto non delude. Una buona maggioranza di prenotazioni arrivano da turisti stranieri, ma non manca neppure qualche italiano. Siamo molto fiduciosi e abbiamo voglia di lavorare. Nei giorni precedenti a questi, purtroppo, il turismo a Montecatini non ha brillato. Contiamo molto su questa settimana, sperando che in tanti arrivino in città».

Siamo a un passo dal Ferragosto, ormai. E gli albergatori credono in questo particolare periodo dell’anno per risollevare un’inizio di estate

non proprio brillantissimo dal punto di vista delle presenze turistiche. Non resta che aspettare, quindi, per tracciare un bilancio definitivo del mese più caldo dell’anno. Gli albergatori, intanto, attendono gli ospiti. Con il fiato sospeso, ma pure con il sorriso. –



TrovaRistorante

a Montecatini Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro