Quotidiani locali

Le “Sere d’estate” anche nel weekend

Il Ccn di Montecatini moltiplica le iniziative e le aperture. E butta già un occhio al prossimo Natale: «Lavoreremo in sinergia»

MONTECATINI. Negozi aperti di sera a partire dalla festa di compleanno della città (il 29 giugno) e poi avanti fino a Ferragosto con la tradizionale cadenza di ogni mercoledì, ma con la novità di alcuni eventi da distribuire anche per lo shopping sotto le stelle nel fine settimana. È quasi pronto il programma delle “Sere d’estate” del Centro commerciale naturale, che getta un occhio di speranza (ma anche preoccupato) allo stabilimento della Salute (i cui battenti restano per ora tristemente chiusi) e già ragiona nel lungo termine pensando al prossimo Natale.

A fare il punto è Claudio Chimenti, nella sua doppia veste di presidente del Ccn e del rinato comitato Città del Natale. «Le sere d’estate – dice l’albergatore e ristoratore – cominceranno, come nelle passate edizioni, in concomitanza con il compleanno della città, che quest’anno cade di venerdì. Ma di lì in poi proseguiremo ogni mercoledì fino al 15 agosto, ultima data in calendario».

Ma, come detto, il progetto 2018 prevede di allargare il raggio d’azione. «Alcuni negozi – spiega Chimenti – già sceglievano di restare aperti di sera nel weekend anche in passato. Ma ora cercheremo di coordinare il tutto e di proporre eventi anche di sabato o domenica. I concerti in piazza 7 Settembre, per esempio, e la musica al Tettuccio che pensiamo di fare di mercoledì e sabato sera».

In agenda troveranno poi spazio le street band, le esibizioni di ballo e live music (in palchi che resteranno fissi in alcuni punti). «Stiamo inoltre lavorando – dice il presidente del Ccn – per agire in maggior sinergia con le Terme, che sono entrate recentemente a far parte del nostro consorzio».

E non a caso la società di viale Verdi è una delle tre gambe – le altre sono il Comune e il comitato direttivo – su cui si fonda la nuova Città del Natale. «Abbiamo creato – spiega Chimenti – un tavolo permanente di lavoro che ha già iniziato a coordinare tutte le iniziative previste da novembre. È finito il tempo in cui qualcuno preferiva lavorare da solo e chiudeva le porte alle sinergie: vogliamo realizzare un biglietto unico per le varie attrazioni e se non ci sarà una Casa, avremo al suo posto un Villaggio o un Castello, non è questo il problema». Magari qualche difficoltà potrebbe invece nascere, sia nell’immediato che proprio per le Feste, dal prolungarsi della chiusura dello stabilimento della Salute, la cui assegnazione a

un privato pare essere frenata dal rinvio dell’uscita del bando di cessione delle quote termali da parte della Regione. «Sembra che si vada per le lunghe e non è un buon segnale né per la stagione estiva, né per gli eventi di Natale», conclude Chimenti.

David Meccoli

TrovaRistorante

a Montecatini Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro