Quotidiani locali

Un accordo per rilanciare il borgo di Montecatini Alto

Siglato il protocollo d’intesa fra Comune e Pro Loco

MONTECATINI. Diecimila euro all’anno da qui al 2020 (per un totale di 30.000) alla Pro Loco Montecatini Alto, organismo presieduto da Paola Galassi e attivo da anni nella promozione del nucleo storico collinare. Lo stabilisce una delibera di giunta che sancisce un protocollo d’intesa con il Comune per svolgere servizi di manutenzione ordinaria dei sentieri, visite turistiche, attività e iniziative di valorizzazione del borgo.

In particolare, nel documento si fa riferimento al raggiungimento di tre principali obiettivi: attività di accoglienza e informazione turistica, compresa la fornitura di materiale informativo e promozionale; realizzazione di eventi e iniziative tese alla valorizzazione del territorio (con particolare riferimento all’antico borgo) dal punto di vista culturale, ambientale, storico e artistico; interventi finalizzati alla salvaguardia e alla valorizzazione dell’ambiente naturale tramite interventi sulla cartellonistica turistica e controllo dei sentieri.

Nello stesso documento si parla del rinnovo alla Pro Loco del comodato d’uso della sede dell’associazione (situata in piazza Sestilio Campioni), del centro civico Macc (in via Lemmo di Balduccio) e della Rocca.

L’associazione chiede inoltre di valutare la possibilità di farsi assegnare in comodato ex-novo i locali della torre dell’orologio di via Castel Lemmi.

E sempre secondo l’accordo la Pro Loco si impegna ad assicurare l’apertura, con funzioni anche di punto informazioni all’interno di centro civico (dal martedì al sabato dalle 9 alle 15), torre dell’orologio (sabato e domenica 10,30-12,30 e 14,30-16,30 tra aprile e giugno; anche il venerdì negli stessi orari tra luglio e ottobre) e sede associativa.

Un provvedimento che si va ad aggiungere (il Tirreno ne ha parlato alcuni giorni fa) al bando con il quale la stessa amministrazione comunale va a cercare gestori privati per i tre punti informazione a “valle”: rotonda ex-Apt, stazione grande, chiosco di piazza del Popolo (per un contributo totale di 100mila euro nel prossimo biennio).

Una piccola-grande rivoluzione, quindi, per l’accoglienza al turista e le attività di front office nel territorio comunale.

«Questo protocollo d’intesa – dicono gli assessori Alessandra De Paola ed Ennio Rucco – rappresenta il raggiungimento dell’obiettivo che ci eravamo posti a inizio anno, quello di strutturare al meglio una partnership con la Pro Loco per valorizzare Montecatini Alto, che sta sempre più diventando un polo d’attrazione».

Questa possibilità, come spiega la responsabile area turismo del Comune, Simona Pallini, è inoltre stata favorita da una nuova normativa su turismo e terzo settore che individua le proloco come “associazioni privilegiate nel presidio del territorio da un punto di vista turistico e sociale”.

«Il nostro – spiega la presidente della Pro Loco Montecatini Alto, Paola Galassi – è un’attività

di volontariato, ma dovremo ora pensare anche a dotarci di personale qualificato».

Primi appuntamenti con gli eventi già in questo weekend: oggi alle 21 il dodicesimo Palio dei quartieri, domani dalle 17,30 l’undicesima Disfida dei castelli.

 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Montecatini Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro