Quotidiani locali

La Fip sceglie Montecatini: capitale del basket giovanile

Tra giugno e luglio la città ospiterà le finali nazionali Under 18 maschili, il torneo “Jamboree” di minibasket e un corso nazionale per istruttori

MONTECATINI. Le finali nazionali Under 18 maschili (Trofeo Giancarlo Primo), il ritorno del “Jamboree” (torneo di minibasket riproposto dopo alcuni anni di stop) e un corso nazionale per istruttori. Sono gli eventi che si terranno tra giugno e luglio a Montecatini, frutto di un accordo di partnership stretto tra la Federazione italiana pallacanestro e il Comune. L’accordo è stato presentato ieri in municipio alla presenza del presidente nazionale Fip Gianni Petrucci. Montecatini è stata scelta, come ha detto Petrucci, «in quanto qui si sono scritte tante belle pagine di storia del basket».

Le finali Under 18, vero fiore all’occhiello del settore, porteranno il meglio del basket nazionale di categoria al Palaterme e al palasport di Ponte Buggianese dall’11 al 17 giugno. Un appuntamento da non perdere, «perché a 18 anni si vedono già le migliori realtà della pallacanestro italiana»,come ha sottolineato il presidente.

Dal 5 all’8 luglio, si svolgerà invece il torneo Jamboree, manifestazione che vuole valorizzare il significato educativo e formativo del Giocosport Minibasket, con 120 atleti (60 maschi e 60 femmine) provenienti da tutta Italia. Infine dal 22 al 28 luglio al PalaBellandi si terrà in città il corso nazionale per istruttori di minibasket.

È toccato al sindaco Giuseppe Bellandi fare gli onori di casa, salutando tutti gli intervenuti: «È un grande onore per un piazza storica per il basket quale è Montecatini, siglare un accordo di tale portata con la Federbasket e con il presidente Petrucci che conosco da molti anni personalmente. Per la città è un grande passo in avanti nelle manifestazioni turistico-sportive che ci contraddistinguono da sempre e che stiamo incrementando anno dopo anno. Ancora poche settimane di attesa e potremo cominciare, assistendo alle finali nazionali Under 18 che seguirò personalmente, da appassionato della palla a spicchi».

Petrucci ha poi salutato i tanti amici presenti per l’occasione: dal consigliere federale Galanda al vicepresidente Fip comitato toscano Massimo Faraoni, dal montecatinese doc Gino Natali al presidente del basket Pistoia Roberto Maltinti, da SuperMario Boni a Stefano Pucci. «Comunicare Montecatini attraverso la pallacanestro – dice l’assessore al turismo Alessandra De Paola - per noi ha un significato importante nella promozione del turismo sportivo. Nel 2017 siamo stati Comune europeo dello sport, una bella vetrina che ci permette tuttora di ricevere da molte società e federazioni la richiesta di ospitalità per fare manifestazioni in città». Molte, come accennato le strutture coinvolte

in questa prima fase dell’accordo: il Palaterme e il palazzetto di Ponte Buggianese (da 350 posti e con aria condizionata) per le finali Under 18; PalaBellandi, ippodromo Sesana e piazza del Popolo per il Jamboree; ancora PalaBellandi di via Cimabue per il corso per istruttori.

TrovaRistorante

a Montecatini Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro