Quotidiani locali

ippica

Zigolo De Buty vince e fa sognare

Il cavallo guidato da Bavaresi la spunta a Firenze e si prepara a una stagione da protagoista

MONTECATINI. La primavera alle porte è il tempo dei puledri. Piace molto Zigolo De Buty, un figlio dell'americano Napoleon allenato e guidato da Andrea Baveresi. Si tratta di un cavallo che ha dimostrato di avere un motore eccellente in occasione della sua vittoria fiorentina, datata domenica 4 marzo. Si trattava di una prova sul doppio chilometro in preparazione al Gran Premio Etruria che l'anello gigliato ospiterà il prossimo 18 marzo.

Il baio è sfilato in testa in un comodo 15.5, ritmo tranquillo fino al chilometro, passato in 1.17.7. Da quel punto della corsa, Zigolo ha messo in campo una progressione importante, 400 metri in 29.9, cui seguiva una chiusa da campione con ultimi 600 metri in 42.1, grazie a tre frazioni scintillanti, 14.2, 13.7 per la curva finale e 14.2 per la retta d'arrivo. Con questi numeri questo puledro di Baveresi che fa sognare gli appassionati, ha conquistato la quinta vittoria in 11 corse, quarto successo a seguire.

La premiazione del driver Bavaresi...
La premiazione del driver Bavaresi per la vittoria fiorentina di domenica 4 marzo (Foto Rosellini)

A due anni ha svolto carriera sulle piste campane, anche di alto livello, poi è stato acquistato dal gentlemen Carlo Hudorovich che lo ha portato in training da Baveresi. Andrea è un preparatore e guidatore di lungo corso, attivo da una trentina di stagioni e noto nell'ambiente per una mano buona per preparare i puledri e anche per migliorare i cavalli anziani inserendo qualche correttivo.

Negli anni Novanta Lubro Gim non voleva proprio imboccare le curve del Sesana e a Baveresi venne l'idea di allenarlo in pista dritta. Corretto d'impostazione, Lubro volò nel '91 al successo nel Gran Premio Ponte Vecchio. Con Cucu di Jesolo nel 1988 Andrea aveva vinto il suo primo gran premio, l'Encat che allora si correva sui 3000 metri nel vecchio San Siro, oggi dismesso. Per gli appassionati del Città di Montecatini, indimenticabile la volata vincente da un capo all'altro dell'americano Uconn Don, che fu per Baveresi il cavallo copertina di un'intera stagione.

Dopo aver portato al successo nel 2014 Superbo Capar, nell'Andreani ad Aversa, ecco che per il bravo guidatore che allena al Cintolese arriva un'altra speranza classica, questo Zigolo de Buty che "sa partire molto forte, penso che sia un buon cavallo, che se starà bene potrà farsi notare nel circuito dei migliori. Finora, da quando il proprietario me lo ha affidato, ha dimostrato una grande maturità. Fa tutto con molta semplicità".

Dunque, con questo puledro che parte come una freccia, c'è materia per i sogni. Zigolo trotta forte sull'ovale di sabbia, i suoi zoccoli scandiscono armonie capaci di incantare la gente del parterre, pronta ancora quando, si andrà dietro alle ali dell'autostart, a urlare dallo steccato quello "Scappa via Andrea!", che tante volte ha risuonato dalle tribune del Sesana e del fiorentino Visarno.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Montecatini Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro