Quotidiani locali

Aggredisce i carabinieri alla stazione di Pescia

L'uomo,un nigeriano di 55 anni, era stato scarcerato a dicembre dopo aver scontato una pena per episodi simili compiuti a Pistoia

PESCIA. Un arresto per violenza e lesioni a pubblico ufficiale. E’ un cittadino nigeriano di 55 anni, L.A., pregiudicato senza fissa dimora, la persona che è stata arrestata nella serata di martedì 6 marzo dai militari del locale comando per violenza e lesioni a pubblico ufficiale.

I militari erano intervenuti nella stazione ferroviaria, a seguito di una serie di telefonate al 112 da parte di cittadini molestati dal 55enne che, alla richiesta dei documenti ha reagito improvvisamente scagliandosi contro i carabinieri. Nella colluttazione uno dei militari è stato colpito più volte ed è dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso per varie contusioni riportate ad un ginocchio, ad una mano e al torace. Il 55enne è stato poi reso inoffensivo con l’ausilio di un’altra pattuglia intervenuta sul posto bloccato e condotto presso il comando di via Cairoli.

L’arrestato, conosciuto per la sua indole particolarmente violenta , era stato scarcerato dal carcere di Prato lo scorso dicembre, dove aveva finito di scontare una condanna per un fatto simile, fra i tanti, avvenuto a Pistoia.

Il 55enne è noto a Pistoia per avere abusivamente occupato per mesi , accumulando rifiuti e materiali di scarto di ogni genere, una parte del piazzale posteriore della ex casa del Combattente

in via Antonini, e rendendosi protagonista di una serie aggressioni e minacce nei confronti di privati cittadini e appartenenti alle forze dell’ordine. Martedì, dopo la formalizzazione dell’arresto, è stato condotto al carcere di Pistoia in attesa dell’ennesima direttissima a suo carico.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Montecatini Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro