Quotidiani locali

Vai alla pagina su Toscana economia
“Rivoluzione” Esselunga: ad aprile il primo cantiere

“Rivoluzione” Esselunga: ad aprile il primo cantiere

La realizzazione del nuovo supermercato in zona sud a Montecatini darà anche il via ai lavori per una rotatoria e altre opere di urbanizzazione tra cui un parco giochi

MONTECATINI. Via libera ai lavori di realizzazione del nuovo punto vendita Esselunga in zona sud. Dopo i problemi di riassetto interno alla società (e seguiti alla morte dello storico patron Bernardo Caprotti), che hanno fatto slittare i tempi, ad aprile scorso era avvenuta la firma sulla convezione tra le parti (seguita dall’ultimo parere positivo del genio civile), e ora l’azienda lombarda ha comunicato all’amministrazione comunale che a marzo sarà affidato l’appalto e ad aprile sarà aperto il cantiere.

Una decisione attesa da tempo a Montecatini, dato che la posa del primo mattone (anche se in una prima fase gli interventi riguarderanno la bonifica e la “pulizia” dell’area) sbloccherà tutta una serie di interventi che vanno al di là della costruzione – seppure importante – di un supermercato, coinvolgendo grandi opere accessorie legate alla viabilità e lavori che toccheranno anche il parco termale.

Tra le opere di urbanizzazione collegate alla nuova struttura che sorgerà in via Machiavelli, nell’area della Nievoletta, sono infatti previste la costruzione di un parcheggio da 656 posti e il miglioramento della funzionalità di due rotonde già presenti nell’area, una delle quali alla convergenza con via Camporcioni e una con via del Gallo (che saranno “adattate” per ricevere il nuovo flusso di traffico in entrata e in uscita dal nuovo punto vendita, e riqualificate con nuovi marciapiedi e illuminazioni, così come in alcune strade limitrofe).



Da parte di Esselunga sono previste anche un’area verde nella zona e la costruzione, a scomputo degli oneri, di una nuova rotatoria che sorgerà alla confluenza tra via Cividale, via Foscolo, via Nievoletta e via Gentile (in pratica a poche centinaia di metri dall’ingresso dell’autostrada A11).

In totale ammontano a 5 milioni di euro le “extra-opere” a carico della società. E poi ci sono gli oneri di urbanizzazione, che saranno versati nelle casse comunali in quattro rate da 350mila euro l’una: la prima al ritiro del permesso di costruire; la seconda a settembre; la terza a marzo 2019; l’ultima a settembre 2019. Con la prima tranche il Comune provvederà a fare una manutenzione straordinaria dei parcheggi. In seguito toccherà anche al nuovo parco dell’infanzia in pineta.

Un’opera che cambierà quindi l’assetto urbanistico e la vita della zona sud, ma non solo di questa, come si è visto. Non fosse altro per il fatto che si apriranno anche le porte per 70 posti di lavoro, che l’amministrazione comunale ha espressamente chiesto fossero assegnati in via preferenziale ai residenti di Montecatini.

L’inaugurazione del nuovo supermercato a questo punto è ipotizzabile nel corso del 2019. Resta da stabilire il futuro della “vecchia” Esselunga di via Lucchese, che potrebbe trasformarsi in una sede direzionale o in un altro supermercato (con ridotta superficie di vendita) previa cessione ad altro marchio, per non tenere sguarnita di negozi di vendita di generi di largo consumo l’area al confine con Massa Cozzile.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Montecatini Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon