Quotidiani locali

la foto curiosa 

Mezzo manichino nel cestino dei rifiuti

Si accende il dibatito sul web: smaltimento selvaggio di rifiuti o scherzo di Carnevale?

MONTECATINI. Condivisioni a bizzeffe. Commenti pure, tra il divertito, il sarcastico e lo scandalizzato. L’immagine di due gambe di donna che spuntano da un cestino, postata sulla pagina Facebook “Terme cittadini di buon senso”, non è certo passata inosservata.

Certo, bastava poco per mettere a fuoco e realizzare che in realtà si trattava di un “mezzo manichino” infilato nel cestino gettacarte di ghisa, troppo piccolo evidentemente per contenerlo. La “scena del crimine” (perché qualcuno non ha mancato anche di cogliere macabre rassomiglianze con la cronaca) è il tratto di corso Roma all’angolo con viale 4 Novembre. Lì ci sono negozi di abbigliamento e simili, ma in effetti è davvero impossibile ipotizzare chi possa essere stato l’autore di quello “scarico non autorizzato”. Potrebbe essere stata anche la pensata di qualche burlone. Certo che l’autore, nel caso, ha rischiato di prendersi anche una multa.

Comunque i commenti sono stati per lo più ironici, con punte di puro sarcasmo alla toscana. C’è chi ha considerato il tutto una vera e propria opera d’arte moderna, consigliando di trasferirla “di peso” al Mo.ca (il Museo di arte contemporanea in Municipio), chi ha fatto accostamenti con la “street art” e chi con un mezzo sorriso ha sottolineato che “ormai non si sa più dove andare a nasconderci”.

Ci sono stati però anche molti cittadini risentiti per quello che è un vero e proprio “atto di insubordinazione” nei confronti del regolamento dello smaltimento dei rifiuti: “Sarebbe

bastato telefonare all’Isola ecologica...”; “Controllare le telecamere e inviare i vigili a farele multe”. Eccetera.

A nessuno però è venuto in mente che  era Giovedì Grasso: gli scherzi di Carnevale ci sono diventati ormai così estranei? (a.g.)
 

TrovaRistorante

a Montecatini Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro