Quotidiani locali

Bagni in piazza del Popolo, manca soltanto il bando

L'annuncio dell'assessore Pazzaglini in consiglio comunale a Montecatini

MONTECATINI. Portare a Montecatini la sede della segreteria della Great Spas of Europe nella nostra città. Lo ha chiesto Silvia Motroni con una mozione discussa in consiglio comunale. Rispecchiando il clima bipartisan dell’assemblea, il voto favorevole è stato unanime.

Beatrice Chelli, che dall’inizio ha seguito l’iter Unesco della nostra città, ha accolto per prima la proposta favorevolmente. «Ora è prematuro – ha detto Chelli – perché non credo che nel 2018 riusciremo a portare a termine l’obiettivo della cordata delle cittadine termali. Probabilmente slitterà di qualche mese. Comunque, ringrazio Motroni: l’amministrazione farà i suoi passi al momento opportuno».

Sempre Motroni ha presentato una interrogazione dopo la notizia apparsa sui giornali in merito all’inaugurazione dei bagni pubblici alla stazione grande. La capogruppo della lista Ora, all’opposizione in consiglio comunale, ha sottolineato che «una stazione che sia dotata di bagni pubblici dovrebbe rappresentare la normalità. Ma non a Montecatini. Difatti, dopo tanto tempo in cui gli utenti hanno dovuto sopportare il disagio di non poter accedere ai servizi igienici, la riapertura degli stessi è stata inaugurata in pompa magna dall’assessore al turismo e dal sindaco nonché da altre cariche istituzionali di rilievo. Il gesto in sé non è sbagliato; anzi, approvo che si sia compresa finalmente l’utilità dei bagni anche a Montecatini e si sia messo mano al portafoglio del Comune». Proprio per questo ha chiesto al sindaco Giuseppe Bellandi e all’assessore ai lavori pubblici Franco Pazzaglini di sapere se è prevista la realizzazione di bagni pubblici anche in pineta e in piazza del Popolo.

«In piazza del Popolo – ha replicato Pazzaglini – è già tutto pronto, serve solo il bando per l’assegnazione. Dobbiamo decidere criteri e modalità di gestione. In pineta, invece, dobbiamo ancora lavorare ma è nostra premura dare il via al più presto al progetto».

Il consiglio ha poi approvato una variante di 100.000 euro per lavori pubblici. Da segnalare il conferimento della cittadinanza onoraria al generale di divisione Gaetano Maruccia, nuovo capo di Stato Maggiore dei Carabinieri. Il militare ha un passato... montecatinese. Quando era ancora tenente ha infatti guidato la compagnia di via Tripoli. Nato a Taranto 59 anni fa, sposato e padre di due figli, Maruccia ha intrapreso la carriera militare 40 anni fa, frequentando prima l’Accademia

di Modena e successivamente la Scuola di applicazione carabinieri a Roma. Maruccia aveva avuto a Montecatini il primo incarico da comandante della compagnia, con i gradi di tenente, poi come capitano passò alla compagnia di Ostia.

Giovanna La Porta
 

TrovaRistorante

a Montecatini Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista