Quotidiani locali

Vai alla pagina su Un'altra estate

Montecatini Alto: sapori e personaggi di un borgo doc

Si è conclusa nell’antico Parlascio con una grande festa e una folla di ospiti "Un'altra estate", l’iniziativa del Tirreno e della Regione Toscana

MONTECATINI. Comincia alla partenza della funicolare - col titolare Simone Cardelli a raccontarne l’antica storia, aneddoti e curiosità - la sesta ed ultima tappa di “Un’altra Estate”. Il borgo di Montecatini Alto, con le sue antiche stradine e il suo splendido panorama, ha fatto da scenario all’iniziativa della Regione per valorizzare i borghi toscani e le loro peculiarità storico-turistiche ed enogastronomiche. Ma la vera festa finale si è svolta in prima serata all’arrivo in piazza Giusti, nella Sala delle Maschere al Parlascio, la prima aula delle assemblee comunali di Montecatini, allestita per l’occasione a grande vetrina di aziende locali, un’autentica carrellata di prelibatezze della nostra regione.

VIDEO: Ecco le immagini della festa di Montecatini Alto

A Montecatini Alto il finale di "Un'altra estata" Si è conclusa nell’antico Parlascio con una grande festa e una folla di ospiti l’iniziativa del Tirreno e della Regione (video Nucci)

Come ha ricordato il direttore del Tirreno Luigi Vicinanza, «Questo è stato l’anno che il ministero ha voluto dedicare ai borghi ed era giusto che il nostro giornale se ne occupasse. Per noi è stato difficile selezionarne sei su 103 e sicuramente abbiamo scontentato qualcuno, ma sono state fatte cose bellissime in quelli scelti. Quest’anno Il Tirreno festeggia i 140 anni ed è stata l’occasione per tornare nelle nostre terre, dando visibilità e voce a chi tutti i giorni rappresenta il territorio». E il territorio era ben rappresentato da ben 9 aziende, che si sono presentate, con l’aiuto di Irene Arquint, conduttrice della serata.

Eccoli i loro nomi. C’era Fabio Lenzini, dell’omonima fattoria che produce formaggi a latto crudo e, di recente, anche vaccini, nata a Cutigliano nel lontano 1835 ed oggi trasferita a Buggiano. A rappresentare i fagioli di Sorana c’era Emilio Esposito dell’azienda Terre di Cocomo. Per la storica Famiglia Desideri, regina del brigidino e delle cialde di Lamporecchio e Montecatini, era presente il titolare Giacomo Desideri. Fra le aziende giovani, “Il Contadino” di Tonino Gianlombardo produce il miele d’acacia premiato in Europa. Valentino Gobbetto di “Maremma in Barattolo” ha presentato i suoi sottoli e la squisita crema di zucca.. Si passa poi ai celebri vini di Montecarlo, con l’azienda Marzalla, presente Candida Cecchi De Rossi e l’azienda Carmignani con Elena Carmignani.

Si passa poi al vermouth di Danio Vasile (azienda Taccola) e Paolo Pescia, che produce idromele e prodotti per la cosmesi nell’azienda agricola Dottor Pescia di Rosignano. Alla fine premi ai cinque vincitori del concorso fotografo promosso dal Tirreno, che a sua volta, come nelle precedenti cinque tappe, ha regalato una foto gigante di Montecatini Alto, scattata dall’agenzia Paolo Nucci, consegnandola nelle mani dell’assessore al turismo di Montecatini, Alessandra De Paola.

TrovaRistorante

a Montecatini Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics