Quotidiani locali

Vai alla pagina su Un'altra estate

Festa finale con il botto per "Un'altra estate"

Grande partecipazione a Montecatini Alto per l'ultima tappa dell'iniziativa di Regione Toscana e Tirreno

MONTECATINI. Ultimo atto col bòtto nello scenario unico di Montecatini Alto e arrivederci al prossimo anno per “Un’altra estate”, l’iniziativa della Regione Toscana realizzata con il supporto di Toscana Promozione Turistica e la collaborazione di Fondazione Sistema Toscana, Il Tirreno, Vetrina Toscana, Feisct, che per sei settimane ha animato altrettanti suggestivi borghi dislocati della costa verso l’interno, valorizzando la destinazione turistica toscana e i prodotti enogastronomici locali. Un lungo tour fra i sapori, i personaggi e i panorami mozzafiato della Toscana migliore, che si è chiuso nel tardo pomeriggio di ieri nella Sala delle Maschere al Parlascio, in piazza Giusti di Montecatini Alto, luogo storico e sede delle assemblee pubbliche del primo Comune di Montecatini, come ha tenuto a ricordare l’assessore al turismo della città termale Alessandra De Paola.

La gigantografia donata dal Tirreno...
La gigantografia donata dal Tirreno (Foto Nucci)

È toccato a lei fare gli onori di casa insieme alla conduttrice Irene Arquint, all’assessore regionale al turismo Stefano Ciuoffo, al direttore del Tirreno Luigi Vicinanza, al vicedirettore Fabrizio Brancoli, e al direttore di Toscana Promozione Alberto Peruzzini. Presenti anche alcuni assessori al turismo di comuni che hanno già ospitato la manifestazione: Licia Montagnani di Rosignano, Matteo Ferrucci di Vicopisano e Susanna Lorenzini di Castiglion della Pescaia. Una visita anche per Alessandro Sabella, assessore al turismo di Pistoia, che non è voluto mancare per ricordare che la città sarà Capitale italiana della cultura fino alla fine dell’anno.

Riflettori accesi sul borgo dell’ultracentenaria funicolare rossa e caro a Giuseppe Verdi, un borgo che da solo attira «il 90% del sentiment per Montecatini sui social», per citare ancora l’assessore De Paola. Ma anche una vetrina delle eccellenze enogastronomiche più veraci, quelle del vero chilometro zero. Aziende antiche e consolidate come Marzalla e Carmignani, che producono i pregiati vini di Montecarlo; la Famiglia Desideri di Montecatini e Lamporecchio che esporta brigidini e cialde e, novità assoluta, adesso anche un brigidino fatto coi cantuccini di Prato. Poi i fagioli di Sorana Igp dell’azienda agricola Terre Di Cocomo, la Fattoria Lenzini, partita da Cutigliano col pecorino a latte crudo ed oggi scesa a Buggiano dove ha allargato la produzione anche ai formaggi di mucca. Ma erano presenti alla vetrina, e alla degustazione finale, anche aziende appena nate, gestite da giovani eppure già eccellenze: Il Contadino che dal 2011 produce mele d’acacia ed ha già ricevuto un premio europeo; l’Apicoltura Dottor Pescia di Rosignano col suo idromele e i prodotti per la cosmesi; l’eccezionale crema di zucca dell’azienda Maremma in Barattolo, il vermouth dell’azienda Taccola.

La magia di Montecatini Alto nelle riprese del drone Il nostro fotografo Paolo Nucci ci regala questo speciale sorvolo su Montecatini Alto, tappa del gran finale dell'iniziativa "Un'altra estate" - L'ARTICOLO

Un arrivederci al prossimo anno, non prima delle premiazioni e dello scambio di doni. I cinque vincitori del concorso fotografico indetto dal Tirreno, “Fotografia del Borgo”, premiati con altrettanti smartphone 4G della Vodafone. Si tratta di Michele Del Becaro, Andrea Zanobini, Lucia Dani, Anna Maria L. Bevi ed Elis Felice. E come nella altre cnque tappe, anche a Montecatini Alto il Tirreno ha regalato all’assessore De Paola, in rappresentanza del Comune di Montecatini, una splendida gigantografia realizzata dai fotografi dell’agenzia Nucci, Paolo Nucci e Lorenzo Innocenti. A loro volta premiati dall’assessore.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Montecatini Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro