Quotidiani locali

Pugni e bastonate a un passante per rubargli il Rolex: rapinatori in manette

Montecatini, indagini lampo dei poliziotti del Commissariato dopo un’aggressione in via Bassi

MONTECATINI. Lo hanno aggredito alle spalle, mentre camminava sul marciapiede. Schiaffi, pugni, e poi bastonate. E mentre uno dei due lo teneva fermo addentandogli un orecchio, il complice gli ha strappato dal polso il Rolex. Per poi scaraventarglielo contro quando si è accorto che era falso. Erano all’incirca le nove e mezzo di lunedì sera, 4 settembre, in via Ugo Bassi. Due pugni in piena faccia alla fidanzata del giovane, accorsa per aiutarlo, e i due banditi si sono dati alla fuga. Fuga che però, grazie all’indagine lampo condotta dagli investigatori del Commissariato di Montecatini, è durata meno di quattro ore.

A finire in manette con l’accusa di rapina aggravata, rintracciati nelle loro abitazioni dagli uomini della squadra di polizia giudiziaria, due albanesi, di 48 e 25 anni, entrambi residenti in città (al momento non sono state fornite le generalità). Vittime dell’aggressione, avvenuta nei pressi del supermercato Conad, un romeno di 30 anni (medicato all’ospedale per la profonda ferita all’orecchio e varie

contusioni e dimesso con una prognosi di 6 giorni) e la fidanzata di 37.

In attesa dell’interrogatorio di garanzia davanti al gip, il pm di turno in procura ha disposto che il più giovane degli albanesi fosse portato in carcere e il complice agli arresti domiciliari.

TrovaRistorante

a Montecatini Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista