Quotidiani locali

Dottoressa aggredita al pronto soccorso

La professionista di Montecatini è rimasta ferita insieme ad altri sanitari nella struttura ospedaliera di Sarzana dove un giovane ha dato in escandescenza

SARZANA. Era stato portato al Pronto soccorso dell’ospedale San Bartolomeo di Sarzana, sabato 15 aprile, poco dopo le cinque del mattino, in preda ai fumi dell’alcol. I medici e i sanitari in servizio gli stavo applicando le cure del caso, cercando di farlo stare meglio. Ma lo studente di 22 anni Jacopo Gentili, residente a Follo in provincia della Spezia, non voleva saperne di essere curato. Il giovane era molto agitato e non voleva saperne di stare calmo. Per futili motivi, proprio mentre si trovava in reparto, si è scagliato con violenza contro i sanitari di turno, aggredendoli con calci e pugni. Il giovane ha procurato lesioni a una infermiera in servizio (si tratta di una donna nata a Genova, classe 1960) e a una dottoressa di 43 anni di Montecatini Terme. Le due donne sono state entrambe dimesse dopo aver ricevuto le cure nello stesso reparto del Pronto Soccorso. Ad avere la peggio è stata una assistente socio sanitaria, di 39 anni, originaria della Romania, che si trova tuttora ricoverata in ospedale a Sarzana a seguito delle lesioni riportate. Il ventiduenne è stato arrestato dai carabinieri.

Si tratta di uno dei tanti interventi che i carabinieri del comando de La Spezia hanno effettuato nel lungo week end pasquale per garantire la massima sicurezza. Sono state identificate 1500 persone e controllati 800 mezzi attraverso 200 posti di controllo effettuati nel ponte festivo.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Montecatini Tutti i ristoranti »

Il mio libro

SPEDIZIONI FREE

Stampare un libro, ecco come risparmiare