Quotidiani locali

"Meno incidenti con la nuova viabilità"

Pescia, inaugurata la rotatoria Rocconi, via alla riqualificazione dell’area ex scalo merci alla stazione ferroviaria

PESCIA. La riqualificazione dell'area della stazione al centro dello sviluppo urbano. Lo ha annunciato, ieri mattina, il sindaco Oreste Giurlani nel corso del suo intervento nella sala conferenze della Banca di Pescia, prima dell'inaugurazione dei lavori di riqualificazione nell'area ex merci della stazione ferroviaria e della rotatoria Rocconi. Si tratta di un progetto iniziato nel 2005, ha spiegato il sindaco, che ha previsto la riqualificazione dell'area della stazione tenendo conto di due aspetti principali: la sicurezza dei pedoni e il miglioramento del trasporto pubblico urbano. Tre gli interventi realizzati, di cui due completati e uno in via di ultimazione per un importo complessivo di oltre 2 milioni di euro, provenienti da fondi regionali, comunali, provinciali e in parte anche da Banca di Pescia.

«La stazione è una risorsa molto importante per la nostra città, soprattutto perché è un polo scolastico significativo con circa 3.500 studenti - ha sottolineato Giurlani - con oltre 2.500 persone che vi transitano ogni giorno. Il nostro obiettivo è quello di collegarla meglio al centro, trasferire il terminal bus e realizzare il recupero funzionale di tutti gli spazi, compreso il parcheggio, che in ogni caso resterà gratuito». Il primo cittadino, a tal proposito, ha ricordato che in virtù di un accordo con il gruppo Rete Ferroviaria quello spazio, oggi, può essere fruito gratuitamente dai pendolari e che rimarrà tale anche in futuro, anche qualora l'amministrazione riuscisse a rilevarlo dalla Metro Park, la società privata che attualmente ne detiene la proprietà.

La nuova rotatoria Rocconi (foto Nucci)
La nuova rotatoria Rocconi (foto Nucci)

Inaugurata anche la rotatoria Rocconi, lavoro realizzato anche grazie al superamento di diversi ostacoli finanziari (tra cui il recupero di un contributo provinciale di 50 mila euro che ha consentito di completare il finanziamento dell'opera relizzato prevalentemente con fondi del Piano nazionale per sicurezza stradale) ed altri di natura burocratica e autorizzativa. Questo ha consentito di mettere i sicurezza uno snodo centrale della viabilità infrastrutturale di Pescia, soggetto ad un notevole traffico fra la via dei Fiori e la via Romana, che rappresenta la direttrice principale con cui si raggiunge il vicino casello dell'autostrada A11 di Chiesina Uzzanese.

Al taglio del nastro, presente, tra gli altri, anche l'assessore regionale ai Lavori Pubblici Vincenzo Ceccarelli, che nel suo intervento ha sottolineato che quelli realizzati a Pescia sono interventi in linea con gli obiettivi strategici della Regione Toscana: sicurezza e miglioramento del trasporto pubblico locale. «Nel 2015 abbiamo assistito, in Toscana, ad una diminuzione degli incidenti stradali anche in ragione dei molti interventi sulla sicurezza finanziati - ha evidenziato l'assessore - dato in controtendenza rispetto alla media nazionale, anche se ancora tantissimi rimangono i morti sulle strade».

Quanto allo sviluppo del trasporto pubblico locale, il responsabile regionale ai trasporti ha ricordato che la priorità è nell'ordine: treno, trasporto su gomma, bicicletta.

 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Montecatini Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista