Menu

Mario Boni dà l’addio alla Meridien Monsummano

Decisione sofferta per Supermario: impegni personali inconciliabili con l’intensità degli allenamenti richiesta dal campionato di Serie B

MONSUMMANO. La settimana che porta al debutto in campionato si apre con la notizia che nessuno, in casa Meridien, si aspettava: Mario Boni ha deciso di non proseguire l'attività agonistica con la società biancoblù, costretto a interrompere il rapporto per motivi personali.

Una decisione nata dalla impossibilità di allenarsi con continuità per sopraggiunti impegni di Supermario, soprattutto con la Giba, il sindacato giocatori di basket di cui è vicepresidente. «È stata una decisione difficile da prendere - spiega Boni - ma per il rispetto che ho verso la società, i compagni di squadra e i tifosi non posso fare diversamente. Mi dispiace non poter accompagnare Monsummano nel suo primo anno in serie B, ma sono contento di essere stato un protagonista della promozione, è stata un’annata che porterò sempre nel cuore. Faccio il migliore in bocca al lupo a tutti, resterò un grande tifoso della squadra.

Nello scacchiere di coach Fantozzi viene così a mancare una pedina importante soprattutto come leadership ed esperienza, e non è escluso che la società corra ai ripari attingendo dal ricco mercato degli svincolati. Il debutto contro il Don Bosco però si avvicina e coach Fantozzi deve fare i conti con chi gli è rimasto, valutando attentamente la situazione infortunati.

Ecco che un roster ridotto all'osso potrebbe costringere la società ad un ingaggio veloce, per affrontare al meglio una sfida difficile contro una squadra in gran forma, che nel precampionato ha vinto l'80% delle amichevoli disputate. La Meridien invece è reduce dal quarto posto al torneo di Cecina, arrivato grazie alle nette sconfitte contro Cecina (88-49) e contro la Fortitudo Bologna (98-73), con una formazione estremamente rimaneggiata viste le assenze di Verdiani e Boni, l'infortunio a Tommei dopo pochi minuti della partita con Cecina ed un Vannini rientrato in campo dopo un mese di stop.

Fermarsi a valutare il torneo di Cecina senza tenere conto delle attenuanti è inutile e dannoso, Monsummano non è attualmente giudicabile ed ha incontrato suo malgrado due squadre nettamente più avanti dal punto di vista fisico e tecnico.

Anche domenica al Palameridien arriverà una squadra in grande condizione e non è detto che Verdiani e Tommei recuperino in tempo. L'importante è non abbattersi e presentarsi col sorriso al primo appuntamento di campionato, un esordio in serie B agognato da cinque anni ed un pomeriggio che deve

trasformarsi in una festa.

IL VIDEO DAL CANALE YOUTUBE DI TVL

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Montecatini Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro