Quotidiani locali

Pistola in faccia per rubare uno scooter

Minacciato uno studente in corso Matteotti: il rapinatore notato dai vigili e da un passante viene arrestato dai carabinieri

MONTECATINI. Avrebbe dovuto trovarsi agli arresti domiciliari, invece, la scorsa notte, non solo era a spasso per le vie del centro, ma ha anche pensato bene di rapinare lo scooter a un ragazzo, minacciandolo con una pistola. Per questo motivo un pregiudicato di 43 anni, residente a Montecatini, si trova in carcere a Pistoia, arrestato dai carabinieri del nucleo radiomobile cittadino.

È successo tutto poco dopo la mezzanotte di lunedì scorso in corso Matteotti a Montecatini. Il pregiudicato, che nel pomeriggio era evaso dagli arresti domiciliari, si è avvicinato a un giovane, uno studente minorenne di Monsummano che stava parcheggiando il suo scooter per raggiungere alcuni amici in centro. L’uomo ha puntato una pistola in faccia la ragazzo, facendosi consegnare il certificato di circolazione del mezzo, quindi ha intimato al giovane di consegnargli anche le chiavi. Lo studente, a quel punto, ha accennato un rifiuto, e il rapinatore ha risposto minacciando e strattonando ripetutamente il giovane, sottoponendolo a una vera e propria “perquisizione personale”, alla ricerca appunto delle chiavi del veicolo.

Tutta la scena ha insospettito un automobilista di passaggio il quale non ha esitato a intervenire e a chiedere chiarimenti su quanto stava accadendo, mentre nel frattempo sopraggiungeva una pattuglia della polizia municipale. A quel punto il malvivente ha provato a darsi alla fuga, ma è stato rintracciato immediatamente dopo, poco distante dal luogo del fatto, da una pattuglia della radiomobile, intervenuta dopo la chiamata al 112. L’arma utilizzata dal rapinatore non è stata ancora rinvenuta e non è escluso che si trattasse di un’arma giocattolo. L’arrestato ha anche tentato di aggredire i militari, ma è stato subito bloccato e ammanettato, per essere poi condotto al carcere di Pistoia.

Sempre la scorsa notte i carabinieri di Montecatini, nel corso di un servizio perlustrativo a Pieve a Nievole, hanno sorpreso e arrestato tre persone, due donne e un uomo, mentre stavano rubando del gasolio da una motrice con targa austriaca, parcheggiata lungo via del Porrioncino: dopo aver forzato il tappo del serbatoio stavano travasando il carburante dentro una tanica da 50 litri. I carabinieri hanno anche accertato che i tre, in precedenza, avevano riempito anche il serbatoio della loro autovettura, una Volkswagen Golf, che è stata sequestrata. Così come sono stati sequestrati un tubo di gomma, un’altra tanica e degli arnesi da scasso. Il gasolio recuperato è stato restituito al proprietario. I tre, un uomo di 23 anni e due donne di 21 e 25 anni, tutti romeni residenti a Montecatini, sono stati dichiarati in arresto e condotti alle rispettive abitazioni in attesa del processo per direttissima.

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Montecatini Tutti i ristoranti »

In edicola

Sfoglia il Tirreno
e ascolta la musica con Deezer.3 Mesi a soli 19,99€

ATTIVA
ilmiolibro

Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.