Quotidiani locali

Irpef, soglia di esenzione alzata fino a 15mila euro

Accordo Comune-sindacati per “raffreddare” tasse, tariffe e imposte Su contributi affitti e sostegno alla famiglia previsti 170mila euro

BUGGIANO. Tasse sotto controllo, aumento della soglia di esenzione e incremento dl budget per il contributo degli affitti.

È stato firmato ieri mattina in Comune tra il sindaco Daniele Bettarini e i sindacati confederati Cgil, Cisl e Uil , il protocollo sull’applicazione calmierata di imposte e tariffe. Sono stati analizzati gli aspetti derivanti dalla profonda crisi economica e dell'impatto sugli enti locali delle azioni dei governi Monti e Berlusconi.

«Abbiamo tenuto conto degli elementi emersi, con la volontà di intraprendere un'azione condivisa che pur non essendo in totale sintonia con la piattaforma proposta dai sindacati è comunque decisamente indirizzata al sostegno delle famiglie con redditi limitati» spiega l’amministrazione.

Tariffe. Il Comune si impegna a non incrementare i tributi comunali relativi a Tarsu, mensa e trasporto scolastico e gli altri tributi locali, limitandosi all'aggiornamento Istat.

Irpef.Per l'addizionale Irpef sarà alzata la soglia di esenzione dai 10.000 euro precedenti fino a 15.000 euro. Inoltre sarà modulata proporzionalmente agli scaglioni di reddito prevedendo aliquote progressive del 4,9 - 5,8 - 7,8 - 7,9 e 8 per mille.

Imu. Sarà applicata nella misura del 5,5 per mille per la prima casa, del 7,6 per mille per la casa in comodato a figli o genitori, del 9,6 per mille per gli altri fabbricati e del 10,6 per mille per gli immobili sfitti ed i terreni edificabili.

Affitti.Per quanto riguarda i contributi affitto e le altre misure di sostegno alle famiglie, l'amministrazione prevede un incremento di circa 170.000 euro da ripartire su affitti, aiuti diretti alle persone e in un contributo a tutte le famiglie con redditi contenuti a condizione che non possiedano altri immobili oltre la prima casa (fatti salvi quelli in comodato gratuito a figli o genitori) e non abbiano a disposizione in proprietà, locazione, leasing o sotto altra forma, autoveicoli con più di 18 cavalli fiscali.

Acqua. Il relativo contributo, definito "Acqua bene comune", sarà corrispondente al costo annuale del consumo di 50 litri al giorno per ogni componente il nucleo familiare (ispirandosi alla proposta di legge popolare promossa dal Forum per l'acqua pubblica) che nel nostro ambito corrisponde ad un importo annuo di 20 euro a persona; tale importo sarà incrementato per le famiglie assoggettate all'Imu prima casa proporzionalmente a quanto versato.

Il contributo sarà attribuito come credito d'imposta sulla bolletta Tarsu 2013 a tutte le famiglie che avendone diritto ne faranno richiesta.

Le organizzazioni sindacali, ritenendo l’accordo equo e solidale, ne condividono i contenuti. L'amministrazione, parola del sindaco, si impegna a rispettare l’intesa siglata.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Montecatini Tutti i ristoranti »

In edicola

Sfoglia il Tirreno
e ascolta la musica con Deezer.3 Mesi a soli 19,99€

ATTIVA
ilmiolibro

Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.