Quotidiani locali

Si chiude tra gli applausi la 24 ore di tennis e solidarietà allo Sporting

Risultato incerto fino alla fine, ma a imporsi sono i bianchi Numeri record: campi sempre occupati, 1.169 i games giocati

MONTECATINI. Si è chiusa tra gli applausi, con numeri da record, la 24 ore di tennis, la manifestazione a scopo benefico organizzata dallo Sporting Club-Madras col negozio Doctor Tennis di Dino Berti. Eccoli, i numeri: 150 partecipanti (tra uomini, donne e junior), 1.169 games e 5.100 minuti giocati; 2.550 euro raccolti a favore di un'associazione a sostegno dell'infanzia in difficoltà, la onlus cure2children di Firenze. La squadra bianca, capitanata da Fabrizio Spadoni, si è aggiudicata, con 592 punti contro 577 degli azzurri, il trofeo in palio, che conserverà per un anno (un'imponente coppa che per tutta la durata dello speciale torneo ha fatto bella mostra di sé davanti al campo centrale), fino alla prossima edizione. L'esito degli incontri è stato calcolato non in set ma in games, cioè attraverso la somma algebrica dei punti totalizzati da tutti i giocatori. Durante la notte, mentre sui campi si continuavano a "sparare" dritti, rovesci e volée, i giocatori si sono rianimati verso l'una con una ricca spaghettata e rifocillati più volte con cornetti e cappuccini caldi e poi di nuovo alle 5 di mattina con bomboloni caldi. Insomma, è stata una faticaccia, ma anche una bella occasione per stare insieme. Gli incontri sono stati abbinati dai due capitani, che hanno scelto i rispettivi giocatori in seguito a un sorteggio. «Si tratta di un'iniziativa pensata proprio per l'estate e per mettere in contatto giocatori e appassionati e così promuovere la cultura dello sport», spiega Dino Berti, deus ex machina dell'evento. Il divertente e immancabile spirito dello sfottò, di cui ovviamente si giovano i giocatori, ma che allieta gli animi di tutti, è stato accompagnato dalla pratica della beneficenza: sulle magliette di entrambe le squadre è comparsa, sotto al logo dello Sporting Club, lo slogan che racchiude il pensiero degli organizzatori: "24 ore sono un giorno... il tuo aiuto è per una vita". «È questo lo spirito che ha animato l'iniziativa - commenta soddisfatto il presidente Alberto Bandini - divertimento e passione per lo sport, uniti a un piccolo gesto di solidarietà. Ringrazio tutti coloro che hanno contribuito alla sua
riuscita, i giocatori, ma anche i gestori del circolo, i maestri e tutti i collaboratori, e sono sicuro che l'anno prossimo sapremo fare anche meglio». Appuntamento, quindi, all'estate 2011 per la seconda edizione della 24 ore di tennis targata Sporting Club-Madras. Il divertimento è assicurato.

TrovaRistorante

a Montecatini Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro