Quotidiani locali

il campionato degli avvocati 

Sfida dei calciatori con la toga, gli apuani sconfitti in finale

La vittoria è andata all’ordine di Palermo, campioni in carica della formula a 5 I siciliani si sono imposti segnando due gol nei tempi supplementari (5-3)

MONTIGNOSO

Cinquale e l'hotel Eden hanno ospitato, l’altra sera, la cerimonia conclusiva del campionato nazionale calcio a 5 degli avvocati che quest'anno ha visto trionfare l'ordine professionale di Palermo, davvero imbattibile. Una tre giorni intensissima che ha visto le compagini confrontarsi serratamente nei campetti predisposti al centro sportivo del Fescione. Questa fase conclusiva del torneo nazionale ha visto la presenza di numerose squadre: Grosseto, Modena, Bolzano, Potenza, L'Aquila e Roma, oltre alle due finaliste Massa-Carrara e Palermo.

La finalissima di sabato pomeriggio si è conclusa con un poco entusiasmante pareggio (3-3) che ha sancito la necessità dei tempi supplementari. I campioni 2017, ovvero la squadra degli avvocati siciliani, sono riusciti poi a conquistarsi la vittoria con due gol di scarto. La cerimonia di premiazione si è tenuta la stessa sera presso l'hotel eden durate una serata conviviale organizzata appunto per ospitare l'evento.

Numerosi riconoscimenti secondari sono andati a quasi tutte le rappresentative presenti, mentre il trofeo nazionale è stato ritirati dagli avvocati palermitani. L'ordine di Massa-Carrara ha raccolto il meritatissimo secondo premio oltre ad alcuni premi individuali: l'avvocato Andrea Lofrese capocannoniere, e l'avvocato Simone de Simone, giudicato il miglior calciatore del torneo.

«Una tre giorni ricchissima di agonismo, ma anche di convivialità, cordialità, conoscenza ed affinità - confida l'avvocato Simone de Simone - che ha permesso il consolidarsi di pregresse amicizie ma anche, come dire, di alimentare contatti con finalità turistiche. Il nostro territorio offre prospettive inaspettate per chi non lo conosce. Alpi Apuane e mare in uno spazio di soli 10 chilometri, insediamenti storici importantissimi, e tradizioni enogastonomiche impareggiabili devono essere esibiti per consentire un ritorno d'immagine e turistico. Rientri che possano premiare l'impegno riposto da Massa-Carrara per queste finalità». A proposito di toghe occorre ricordare anche come si è concluso il campionato a undici e la coppa Italia: a causa del maltempo per la seconda volta nella storia del campionato nazionale forense il titolo è stato assegnato a due squadre (nel 1975 fu assegnato ex aequo a Roma e Vicenza) nella seconda finale il Cosenza Calcio Forense ha battuto i colleghi di Torre Annunziata (imbattuti nel girone eliminatorio) per 3-0 diventando di nuovo campione d'Italia a distanza dell'ultimo titolo del 2011.

Tornando invece al campionato a cinque, che come detto ha visto i legali di Massa, Carrara e Lunigiana fronteggiarsi pari a pari con i colleghi del resto d’Italia questi i calciatori con la toga che hanno rappresentato la provincia apuana al campionato nazionale: Fabio Miele,

Nicola Bianchi, Simone Moschini, Simone de Simone, Emiliano Guerra, Marco Bordigoni, Andrea Lofrese, Matteo Manfredi, Alessandro Stefanini, Andrea Bondielli. Allenatore: l'avvocato Luca Ulivi. —

CLAUDIO CUFFARO

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI



TrovaRistorante

a Massa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro