Quotidiani locali

Fabio Oppicelli: e ora ripartiamo da Baldini

A fine gara parla il presidente: «Ha pesato quello svantaggio, in una gara secca gli episodi contano molto. Che spettacolo i nostri tifosi anche qui a Viterbo»

VITERBO. L’avventura della Carrarese ai playoff per salire in B, i primi della sua storia, finisce con un’amara sconfitta, condizionata da due episodi, e finisce con i cori delle centinaia di tifosi azzurri arrivati fino a Viterbo, e la squadra azzurra radunata sotto la Curva. Un premio al grande impegno in tutta la stagione, con la consapevolezza che si può ripartire da questo gruppo e dalla cultura del lavoro. Pesano alcuni passaggi a vuoto dell’andata, qualche indecisione della difesa è stata pagata a caro prezzo, ma ora il gruppo è pronto: bastano pochi innesti. Dovendo vincere per forza, quello svantaggio iniziale, e poi il raddoppio a inizio ripresa si sono rivelati insormontabili.

Ecco il commento del presidente Fabio Oppicelli.

«Siamo andati in svantaggio, la partita è fatta da episodi, purtroppo è andata così. Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile contro la Viterbese. In una gara secca l'episodio può fare la differenza. Alla fase nazionale i valori possono essere espressi, con andata e ritorno. Complimenti a tutto il mio staff ed i giocatori. Abbiamo

creato una buona base per il futuro. Tavano? Ci è mancato, ma chi ha giocato ha sempre dato tutto. Ripartiremo da Baldini». I tifosi? «Tifosi fantastici ed entusiasti! Ci hanno sempre dimostrato affetto ed attaccamento. Sono soddisfazioni aver avvicinato così tanti supporters».

TrovaRistorante

a Massa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori