Quotidiani locali

Massese: la prova della verità

I bianconeri contro Scandicci cercano la terza vittoria consecutiva e guardano verso la vetta

MASSA . Dodicesima di campionato per il girone E del Campionato Nazionale Dilettanti e ghiotta occasione per la Massese di Cristiano Zanetti alla ricerca della terza vittoria consecutiva. Questo pomeriggio agli Oliveti arriva lo Scandicci (ore 14.30) con i bianconeri reduci dalle vittorie con Albissola e San Donato Tavarnelle che hanno rilanciato le ambizioni apuane d'alta classifica e placato il malcontento dopo il pareggio di Bagni di Lucca. Le zebre hanno l'opportunità di avvicinare in modo sensibile la vetta approfittando di uno scontro certamente alla portata contro una formazione che naviga nei bassifondi della graduatoria ma non per questo da sottovalutare; anzi. Diciamo che il pericolo più grande per la Massese è rappresentato proprio da se stessa, nel senso che, rose alla mano e punti totalizzati sinora, questa è una partita da vincere senza se e senza ""ma"", a patto però che non si inciampi in esiziali cali di tensione. Ed è proprio questo che Zanetti ha messo in evidenza nella consueta conferenza stampa pregara del venerdì.

«Queste sono le partite che possono diventare le più difficili - ha spiegato il tecnico -, bisogna evitare cali di tensione e scendere in campo con grande attenzione e umiltà, sfruttando da subito le occasioni che ci capiteranno. Lo Scandicci ha fatto sette punti nelle ultime quattro partite ed è una squadra difficile da affrontare, che si difende molto bene ed è molto pericolosa sui calci piazzati. Dovremo stare attenti anche alle loro ripartenze, sarebbe un peccato vanificare quanto fatto nelle ultime partite». Un assioma evidentemente inoppugnabile, tutto questo però dovrà essere riproposto in campo per evitare di far sorgere ogni velleità "da colpaccio" alla formazione di Cioffi. Detto questo, la gara di questo pomeriggio assume una importanza ancora maggiore considerando i diversi scontri diretti tra le prime di cui la Massese può e deve approfittare trovando una vittoria che, inoltre, permetterebbe di andare a Viareggio domenica prossima con ancora maggiore forza e serenità.

Zanetti dovrà fare a meno per squalifica del capitano e leader della difesa, Gianmatteo Zambarda così come del lungodegente Marco Barsottini tra i pali. Molto probabilmente la Massese dovrà fare i conti con una squadra che prima di tutto penserà a difendersi, ragion per cui, dovrà essere la superiorità tecnica a farla da padrone che dovrà essere accompagnata da quella determinazione e concentrazione necessarie a scardinare la difesa ospite, ora che gli attaccanti zebrati hanno cominciato a vedere la porta con continuità. La posta in palio è importante, perché è attraverso
queste partite che i sogni bianconeri possono essere vieppiù alimentati o, viceversa, soffocati. La vetta è vicina, quasi basta allungare una mano per raggiungerla. La partita di questo pomeriggio sarà diretta dall'arbitro Gabriele Gandolfo di Bra.

Alessandro Tabarrani

TrovaRistorante

a Massa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista