Quotidiani locali

serie C

Carrarese, a Piacenza un pari in rimonta che sta stretto

Tavano su punizione pareggia a inizio ripresa, poi sono gli azzurri ad avere le occasioni migliori. Baldini resta in panchina fino in fondo: "Non me ne andrò più"

Piacenza-Carrarese 1-1

PIACENZA (4-3-3): Fumagalli; Mora, Silva, Bertoncini, Masciangelo; Segre, Della Latta, Morosini; Nobile (38’ st Sarzi Puttini), Zecca (25’ st Corazza), Scaccabarozzi. A disp. Lanzano, Ferri, Carollo, Masullo, Castellana. All. Franzini.

CARRARESE (4-3-2-1): Lagomarsini; Tentoni, Cason, Cazè, Possenti; Saporetti (1’ st Vassallo), Agyei (29’ pt Cardoselli), Rosaia; Piscopo (12’ st Coralli), Tavano; Biasci (36’ st Cais). A disp. Moschin, Andrei, Maccabruni, Benedini, Raffo, Aldrovandi, Marchionni. All. Baldini.

ARBITRO: Feliciani di Teramo.

RETI: nel pt’ al 18’ Segre; nel st al 4’ Tavano

NOTE: spettatori paganti 1.654, incasso 4mila euro circa, angoli 14-4, ammonito Coralli. Espulso al 37’ st Morosini.

La Carrarese in rimonta conquista un pari con qualche rammarico a Piacenza. Gli azzurri dovevano riscattare l'assurda sconfitta con il Pisa, maturata negli ultimi 20 minuti di giovedì (dal 2-0 al 2-3, con tanto di strascichi polemici per l'ingenuità di Moschin). In Emilia, la squadra di Baldini parte forte, poi però il Piacenza ha uno strappo e sul terzo corner consecutivo, grazie anche a un rimpallo fortuito, trova il gol con Segre, liberissimo a centroarea. La Carrarese soffre un po' nel primo tempo, ma nel secondo tempo entra con un piglio di nuovo deciso, e subito al 4' con una splendida punizione di Tavano raggiunge il pari.

Tommaso Biasci in azione
Tommaso Biasci in azione

Ora è il Piacenza ad avere paura di perdere, gli azzurri attaccano, concedono qualcosina in contropiede (bravo Lagomarsini), ma con Coralli, subentrato a Piscopo, sfiorano il raddoppio (tocco sottomisura su cross di Biasci), poi di nuovo nel finale, con il Piacenza in dieci dal 37' della ripresa, attaccanto e creano due-tre situazioni interessanti. Un tempo per uno, pari tutto sommato giusto, ma alla fine, nonostante il giorno in meno di riposo (la Carrarese ha giocato giovedì sera, il Piacenza mercoledì pomeriggio) ad averne di più era proprio la squadra di Baldini, che questa volta è rimasto fino in fondo in panchina: "Non me ne andrò più - ha assicurato .- me lo ha chiesto Marchionni a nome dei ragazzi".

Massimo Braglia

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Massa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista