Quotidiani locali

«Siamo stati molto bravi a rendere facile la gara»

Mister Lazzini contento per il successo della Massese e la sconfitta del Gavorrano «Peccato per l’ammonizione a Barsotti, in settimana proverò Lucaccini»

MASSA. Massese a valanga sul terreno del Ligorna e campionato in gran parte riaperto. La clamorosa scivolata del Gavorrano a Sestri Levante rende ancora più dolce la goleada zebrata sulla formazione genovese con la distanza dalla vetta che, di colpo, si riduce a quattro punti con ancora sette giornate da disputare. Ancora poco per parlare di lotta per la promozione riaperta, abbastanza però per ricominciare a credere con vigore all'impresa.

Il trainer zebrato, Giacomo Lazzini non può che plaudire i suoi giovanotti che ne hanno fatte sei, rispondendo alla grande agli appelli del tecnico che nei giorni scorsi aveva chiesto alla sua squadra maggior cattiveria sottoporta. «I ragazzi sono stati molto bravi a rendere una partita facile che in realtà non lo era affatto - ha spiegato il trainer bianconero -. Grande primo tempo e in generale bene tutta la partita, peccato per quelle due reti subite sul cinque a zero però un piccolo calo ci poteva stare. La cosa bella di queste tante reti è che sono arrivate un po' da tutti i reparti e questo è un segnale importante, sono tutti indicatori positivi per il finale di campionato. Soprattutto, voglio fare i complimenti ai ragazzi per l'approccio avuto in questa partita giocata su un campo sintetico piuttosto brutto, tuttavia la squadra si è espressa bene sotto tutti i punti di vista, compreso quelle delle trame di gioco. Sono davvero soddisfatto, è stata una delle migliori partite in assoluto giocate dalla Massese in questa stagione».

Come testè rimarcato, la giornata bianconera è stata resa perfetta dall'inattesa, ancorché auspicata, caduta della capolista Gavorrano. «Questa è una ulteriore dimostrazione di quanto questo campionato sia difficile - ha aggiunto Lazzini - ogni partita deve essere giocata sino in fondo. Quello che dobbiamo fare, come ho detto nei giorni scorsi, è provare a vincere tutte le partite, non sarà facile perché le insidie sono sempre dietro l'angolo come dimostra il risultato del Gavorrano, però dobbiamo provarci. In questo girone non esiste una squadra nettamente superiore alle altre».

E sarà proprio il Sestri Levante l'avversario di domenica agli Oliveti. «Ora godiamoci questa vittoria - ha concluso il tecnico bianconero - e da martedì cominceremo a preparare bene la prossima partita. Peccato per l'ammonizione rimediata da Barsotti che sarà squalificato, però queste cose ci possono stare. Nei prossimi giorni lavoreremo molto con Lucaccini che dovrà sostituire Barsotti. Quanto credo oggi nella promozione ? Come dico sempre, finchè la matematica non ci condanna io credo nell'impresa, ci credevo prima quando i punti di distacco erano sette, ci credo chiaramente ora che sono quattro. Ripeto, dovremo essere bravi a fare più punti possibili, poi si vedrà. Certo, se alla fine della giornata le cose fossero rimaste come prima della partita sarebbe diverso, ma questo risultato ci deve caricare ulteriormente». Ecchecaspita.

Comunque da domani testa al Sestri Levante, i rossoblù sono stati la vera sorpresa della

giornata, fermando la capolista. Mister DAgnini prima del Gavorrano aveva detto che servivano 13 punti per la salvezza, ora avrà voglia di fare l’impresa agli Oliveti. Attenzione a non avere cali di tensione che potrebbero vanificare questa domenica da incorniciare.

Alessandro Tabarrani

TrovaRistorante

a Massa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LE GUIDE DE ILMIOLIBRO

Corso gratuito di scrittura: come nascono le storie