Menu

Sopralluogo di Sabatini a Luni

Il direttore Gazzoli sembra aver scelto il tecnico, per l’illuminazione lettera d’impegni del Comune

CARRARA. Carlo Sabatini a Luni per un sopralluogo? La clamorosa indiscrezione è rimbalzata come un flipper impazzito ieri mattina per tutta Carrara. Ovviamente, come da tradizione in queste fasi di passaggio, dalla società di piazza Vittorio Veneto sono arrivate secche e decise smentite di ogni genere.

Voci di facciata a parte, in realtà Carlo Sabatini sarebbe realmente giunto a Luni per verificare le condizioni del campo e lo stato del centro sportivo, dove verosimilmente la Carrarese svolgerà anche il ritiro estivo. Insomma a quanto pare Sabatini è vicinissimo a diventare il nuovo allenatore della Carrarese salvo sterzate dell'ultimo minuto. Il calcio insegna che di certo non c'è nulla, fino a che non si arriva al fatidico "nero su bianco". Magari sul più bello potrebbe spuntare un nome completamente nuovo, oppure il volto di un emergente come Stefano Eranio.

Alla fine sarà il direttore sportivo Andrea Gazzoli a decidere, però una visita guidata a Luni è molto più che un semplice contatto telefonico. Per adesso preferiamo rimanere sul campo delle ipotesi. Se la soffiata di Sabatini a Luni fosse vera, ci troveremmo di fronte ad un gran bel segnale. La cosa equivarrebbe ad un'accelerata decisa verso la costruzione della nuova Carrarese. Vorrebbe dire che l'organico tecnico è già pronto, almeno quello essenziale che consiste nel direttore sportivo e nell'allenatore e vorrebbe anche significare che sono stati presi contatti coi giocatori da riconfermare della passata stagione. Insomma, il cantiere sarebbe già in fase avanzata nonostante la cortina fumogena di facciata. Altre indiscrezioni addirittura darebbero per già avvenuto il passaggio delle quote societarie di Oppicelli e Borghini nelle mani di Buffon che si troverebbe perciò alla guida del 100% della Carrarese. Secondo i patti, Gigi dovrebbe essere successivamente affiancato dagli Amici della Carrarese "superstiti", ovvero Alioto e Sacchelli (magari con la moglie a ricoprire la carica di Presidentessa). Vedremo.

Di certo c'è che siamo vicini alla soluzione di questa luna e travagliata rivoluzione societaria. Nell'arco di questa o della prossima settimana tutto dovrà essere definito.

D'altronde in questa avventura Buffon ci ha messo la faccia e ha deciso di rilanciare il suo impegno per la società della sua città. Già questo è sufficiente a tranquillizzarci. E' ormai chiaro che Gigi non vuole mollare la Carrarese altrimenti avrebbe avuto più volte l'opportunità di sganciarsi senza problemi, eppure lui è rimasto. Anche dalla Polonia Gigi ha lanciato segnali positivi con quella felpa azzurra della Gradinata Baffo sfoggiata di fronte ai tifosi.

Problema illuminazione. Riguardo al deferimento di lunedì, la Carrarese ha fatto sapere che si difenderà a denti stretti quando verrà chiamata di fronte alla disciplinare di Roma ed eventualmente ricorrerà anche in appello.

Il rischio comunque è circoscritto ad ammende, non a punti di penalizzazione. Il problema della scarsa illuminazione dello stadio dei Marmi non è però ancora risolto. Entro oggi la Lega pretende certificazioni e documenti che testimonino la corretta funzionalità degli stadi in riferimento ai dettami imposti dalle Licenze Nazionali. Ovviamente i tempi sono ristretti per mettere materialmente tutto in regola, ma esiste una via d'uscita per salvare capra e cavoli. Per adesso la Lega si accontenta che il Comune presenti una dichiarazione d'impegni, dove garantisca la messa a punto dell'impianto entro l'inizio del prossimo campionato, rinviando quindi la "data di scadenza" di un paio di mesi. A quanto pare il problema appare banale: una serie di lampadine bruciate dalle antenne di telefonia mobile montate sui piloni dei riflettori. Si parla, è bene precisare, di lampadine dal costo di 500 euro cadauna, quindi complessivamente una bella cifretta.

L'Amministrazione è al corrente di tutto e tramite l'assessore allo sport Dante Benedini rassicura i tifosi: «Il Comune di Carrara è particolarmente attento alle esigenze della Carrarese Calcio. Domani mattina (oggi per chi legge ndc) presenteremo anche questa lettera d'impegni, rassicurando che tutti gli interventi necessari per l'iscrizione della Carrarese verranno ultimati prima dell'inizio del campionato. In generale abbiamo già in programma di fare migliorie abbastanza impegnative come la creazione di due nuove uscite di sicurezza per la Curva Nord e la Gradinata, da ubicare dove attualmente si trovano due biglietterie dismesse. Inoltre potenzieremo l'impianto di sorveglianza con delle nuove telecamere nel lato monte delle stadio, quello che confina col campo della Perticata. Risistemeremo anche i

bagni. Infine piazzeremo dei segnalatori in tutte le scalinate d'uscita. Tutto questo per andare incontro alle esigenze della Carrarese. Questo è l'impegno che ci siamo presi e che porteremo a termine prima dell'inizio del campionato», conclude Benedini

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Massa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare