Quotidiani locali

la kermesse 

I nostri luoghi e le note del jazz Ecco a voi il festival MutaMenti

Itinerante, farà tappa sulla costa e nei comuni della Lunigiana dal 14 settembre L’obiettivo è riscoprire i luoghi dell’arte e della cultura attraverso la musica

MASSA

Il jazz caldo, tradizionale e contemporaneo si fonde con l’arte e la cultura apuane grazie alla seconda edizione di «MutaMenti», il festival itinerante organizzato dall’Istituto valorizzazione castelli, sostenuto dalla provincia di Massa Carrara, dagli undici comuni aderenti e con un importante contributo economico di Fondazione Carispezia, Fondazione Cassa di risparmio di Carrara e vari sponsor.

«Quello che lo scorso anno era una scommessa, quest’anno è diventato certezza» ha sottolineato Maria Cristina Volontè, presidente dell’Istituto, esaltando l’unione creatasi tra i vari enti per condividere un evento che mette insieme cultura e turismo.

La rassegna, presentata da tutti gli enti coinvolti, riparte sabato 14 settembre ed andrà avanti con ben 17 appuntamenti fino al 6 ottobre; l’obiettivo è quello di scoprire e riscoprire i luoghi dell’arte e della cultura: MutaMenti punta al rinnovamento del ruolo dei luoghi in cui si svolge e al coinvolgimento di tutti per un jazz che, a detta del direttore artistico Max De Aloe «non deve spaventare solo per la sua bellezza e profondità».

«MutaMenti» nasce da una serie di esperienze ed incontri ed è il risultato di un percorso intrapreso dall’Istituto valorizzazione Castelli nel dare ai luoghi della cultura una nuova definizione in termini di spazio fisico e di rapporto con il visitatore. Per gli amministratori è la strada giusta per fare turismo e lavorare facendo parte di un unico sistema e senza divisioni tra la costa e la Lunigiana.

Si parte il 14 settembre al Castello Malaspina di Massa (Teatro dei Servi in caso di maltempo) alle 22.30 con il concerto di Dado Moroni, uno dei jazzisti italiani più famosi nel mondo. Sabato 15 alle 15 alla Fortezza della Brunella si Aulla workshop di fotografia e alle 21.30 alla biblioteca di Aulla il duo Librasi-Kollè. Al centro didattico pieve di Sorano a Filattiera, il 16 alle 16 Massimo Serra presenta «Se lo butti te lo suono» e seguirà alle 18.45 il trio Tofanelli, Tempia, Serra. Il 20 a Mulazzo, alle 21.30, al castello di Lusuolo di Mulazzo Roberto Cipelli Flat iron trio. Il 21 alle 21.30 al teatro Quartieri di Bagnone si esibirà la Monday orchestra. A Tresana, a villa Magnolia alle 21.20, il 28 settembre Marcella Carboni presenta «Trame d’arpa». Il 29 alle 17 alle Grotte di Equi presentazione del libro «Il suono del Nord – Norvegia protagonista della scena jazz europea» e seguirà il concerto di Giorgio Li Calzi. Il 4 ottobre a Montignoso concerto di Paolo Pandolfo, Andrea Pandolfo, Michelangelo Rinaldi; il 5 alla biblioteca di Carrara «il jazz

tra il Mediterraneo e i monti della Garfagnana». Il 6 ottobre alle 11 al teatro della Rosa di Pontremoli si terrà un concerto per le scuole, alle 15 al castello del Piagnaro il workshop di fotografia e chiuderà, al teatro della Rosa alle 21.30, il trio De Aloe, Librasi, Stranieri. —

TrovaRistorante

a Massa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro