Quotidiani locali

villafranca in lunigiana 

San Genesio, il Pd accusa «Netto calo di presenze e poche attività locali»

Secondo il partito in Fiera c’era «un’aria di arretratezza e lo street food tanto atteso è stato un clamoroso flop»

villafranca

Calo di presenze e di venditori ambulanti, oltre all’esclusione delle attività commerciali del luogo.

Non è tenero il Partito democratico di Villafranca in Lunigiana su come è stata organizzata l’ultima edizione della storica Fiera di San Genesio, che si è svolta nello scorso fine settimana (da venerdì a domenica) all’interno della Selva di Filetto.

Scrive il Pd in un suo intervento: “Il gruppo di minoranza del Pd, presente all'evento fieristico di San Genesio, ha raccolto lamentele da parte della popolazione, commercianti, artigiani, imprenditori della zona, per la poca organizzazione e l'esclusione delle attività commerciali all'interno dell'antica selva dei castagni durante la Fiera di San Genesio. L'antica Fiera di San Genesio appena conclusa ha visto un calo di presenze di venditori ambulanti, ma ha anche visto l'esclusione delle attività locali all'interno della Selva”.

Il partito di opposizione a Villafranca in Lunigiana prova a questo punto a ricostruire le cause di queste problematiche emerse alla Fiera: “Sembra che la richiesta economica fosse molto elevata e ciò non ha favorito coloro che hanno attività economiche nel nostro paese tutto l'anno, e che avrebbero dovuto avere un'agevolazione da parte dell'amministrazione comunale per la promozione del commercio locale. Invece si sono visti esclusi a favore di un'associazione di street food, che non ha portato il risultato sperato per il numero di presenze e contemporaneamente non ha favorito il commercio collaterale perché si tratta di aziende esterne che quindi non si riforniscono all'interno dei nostri negozi”.

Secondo gli esponenti dem “chi ha partecipato alla fiera ha potuto respirare un'aria di arretratezza, guardandosi intorno ha potuto notare che alcuni spazi adibiti ad ospitare banchi erano vuoti, il bestiame completamente assente e il tanto atteso street food occupava un piccolo spazio all'interno della Selva senza contare la mancanza assoluta di espositori locali sia della Lunigiana che di Villafranca. Nessuna novità insomma per quest'anno se non un calo notevole di presenze per la poca pubblicità e la mancanza del punto focale dell' Antica Fiera di San Genesio che rimane non solo lungo la strada ma anche all'interno della selva dove in passato veniva portato e venduto il bestiame ”.

Ma nell’accusa del Pd ci finisce anche altro. “Inoltre l'amministrazione ha abolito la fiera di Ferragosto per timore che quest'ultima danneggiasse San Genesio - aggiunge il partito - non favorendo il commercio dei venditori ambulanti, che solitamente

partecipano al mercato settimanale di Villafranca, in un periodo dell'anno dove insiste una forte presenza di villeggianti. Speriamo che non sia l'inizio della fine per colpa di chi nell'intento di amministrare si affida a novità esterne senza salvaguardare le attività locali”. —

TrovaRistorante

a Massa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro