Quotidiani locali

scrittori in erba 

Da Arpiola a Bisceglie in vetrina la Book Town

Gli alunni dell’elementare “Galanti”, durante una rassegna in Puglia, hanno presentato Montereggio “il paese dei librai”

i piccoli autori

Grande successo di pubblico e di consensi per i piccoli autori de “Il Libro nella Gerla. Storia di Montereggio Paese dei Librai” alla rassegna letteraria “Il Libro nel Borgo Antico” di Bisceglie. Alla presenza delle autorità locali e regionali, che sono intervenute alla presentazione nel centro storico di Bisceglie, tra piazzette medievali e strade in pietra, Alex, Alice, Andrea, Edoardo, Emanuele, Emanuele, Emma, Michele, Lorenzo, Rebecca, hanno dato il via alla prestigiosa manifestazione che annoverava un ricco e variegato cartellone e che ha fatto di Bisceglie un luogo tra le mete italiane culturali più frequentate di questa estate. Un evento che ha registrato numeri da capogiro, accostando autori sconosciuti e piccole case editrici del territorio a grandi firme che quasi sembravano essere da semplice corollario alla gioia e spensieratezza dell’evento stesso.

I piccoli autori della scuola elementare “Livio Galanti” di Arpiola, nel comune di Mulazzo, in un vero e proprio salotto letterario all'aperto si sono ritrovati accanto ai grandi della letteratura italiana contemporanea, tra cui Gianrico Carofiglio, Helena Janeczek (vincitrice dell’ultimo Premio Strega), Marcello Veneziani, Vittorio Sgarbi, Paolo Mieli, Davide Rondoni, Mario Tozzi, Carlo Cottarelli, Giuseppe Cruciani, Paolo Brosio, Stefano Petrocchi, Fabio Calenda. Saliti sul palco, emozionatissimi e condotti magistralmente dalla moderatrice, la loro maestra Francesca Luciani, hanno raccontato con grande emozione la storia dei librai di Montereggio incuriosendo ospiti, giornalisti, televisioni, addetti ai lavori e una moltitudine di appassionati lettori. Al termine della presentazione il sindaco di Bisceglie ha voluto ringraziare per il valore aggiunto dato dai piccoli protagonisti all’evento e ha omaggiato la presentazione con un intervento conclusivo sottolineando l’importanza del lavoro dei piccoli scrittori in erba, non solo per il futuro di una tradizione della Lunigiana ma, per il futuro del libro e di tutta la letteratura italiana.

La delegazione è stata poi invitata a cena dall’organizzazione e ha ricevuto la visita delle autorità comunaliLa

dirigente scolastica dell’istituto “Tifoni”, Maria Grazia Ricci, come altre 2087 persone, ha seguito la diretta live della manifestazione e ringraziato gli organizzatori per la grande ospitalità e l’indimenticabile e unica opportunità data a questi piccoli scrittori in erba. —

TrovaRistorante

a Massa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro