Quotidiani locali

FOSDINOVO 

Maggiani e gli Yo Yo Mundi a Fino al Cuore della Rivolta

Giornata “ricca” al festival c’è anche un dibattito su ciò che resta del 68 con interventi musicali di Alessio Lega e Marco Rovelli

FIVIZZANO

Continua Fino al Cuore della Rivolta che propone per oggi un “cartellone” davvero ricco.

Nel pomeriggio, nel borgo di Fosdinovo, in piazza Camposanto Vecchio si parlerà dell’eredità del ’68 con un dibattito dal titolo “È finito il ’68? Che cosa resta di una ‘rivoluzione’”. Interverranno lo storico orale Cesare Bermani, Angelo d’Orsi dell’Università di Torino, Paolo De Simonis dell’Idast Edoardo Martinelli allievo della Scuola di Barbiana di Don Milani, Gianfranco Azzali “Micio” fondatore della Lega di cultura di Piadena, Stefano Arrighetti dell’istituto De Martino. Previsti interventi musicali di Alessio Lega e Marco Rovelli.

Alle 21.15 la terza serata del festival sarà aperta da uno dei maggiori scrittori contemporanei e presenza fissa al festival Maurizio Maggiani, che ci racconterà in anteprima alcuni brani dal nuovo e atteso romanzo “L’amore”, la cui uscita è prevista per il 30 agosto per Feltrinelli. Il romanzo si svolge nell’arco di una giornata, in cui uno sposo ripercorre gli amori passati, dal primo acerbo amore della giovinezza, all’amore dolce e comprensivo dell’età matura. A seguire lo spettacolo “Lettere dal filo spinato”.

Le musiche degli Yo Yo Mundi e del sassofonista e compositore Maurizio Camardi accompagneranno la voce recitante

di Lella Costa in un racconto che mescola avvenimenti storici a ricordi personali della Grande Guerra, vissuta da un giovane “studiato” e raccontata ai nipoti dei nipoti, attraverso brani letti e cantati. Il dopospettacolo sarà a cura del gruppo rock, i massesi Monkeys. —

TrovaRistorante

a Massa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro