Quotidiani locali

Vai alla pagina su Toscana economia
Fondazione Carispe aiuta il sociale: bandi per 420mila euro

Fondazione Carispe aiuta il sociale: bandi per 420mila euro

Finanziati 7 progetti, 2 in Lunigiana, di sostegno a famiglie e adolescenti in difficoltà, per disabili e cure domiciliari 

PONTREMOLI. Sono online sul sito internet della Fondazione Carispezia www.fondazionecarispezia.it gli esiti del bando “Integrazione e inclusione: una sfida possibile” promosso nel settore del Welfare e Assistenza Sociale, che si è chiuso il 15 marzo scorso. Sette sono i progetti selezionati – presentati da organizzazioni no profit attive sul territorio della provincia della Spezia e della Lunigiana, riunite in partenariati con realtà sia pubbliche sia private – che riceveranno un sostegno della Fondazione per complessivi 420mila euro circa.

I progetti rispondono a tre macro-obiettivi richiesti dal bando, individuati dal confronto all’interno del Tavolo Sociale di cui fanno parte rappresentanti della Fondazione, dei Distretti socio-sanitari provinciali, della Società della Salute della Lunigiana, del Forum del Terzo Settore e del Centro Servizi per il Volontariato Vivere Insieme: realizzare percorsi innovativi finalizzati alla cura prevalentemente domiciliare degli anziani; promuovere iniziative volte alla prevenzione del disagio affettivo e/o sociale di famiglie con minori adolescenti; promuovere e rafforzare l’offerta domiciliare del “Dopo di noi”.

I sette progetti, della durata di due anni, prevedono un cofinanziamento da parte dei soggetti responsabili e dei partner coinvolti di oltre 530 mila euro, per un investimento totale sul territorio di circa 950 mila euro mobilitati grazie al bando. Le iniziative coinvolgeranno complessivamente più di 20 organizzazioni no-profit, oltre a partner privati e pubblici tra cui i Distretti socio-sanitari provinciali, la Società della Salute della Lunigiana e diversi istituti scolastici. Per quanto concerne la Lunigiana sono due i progetti approvati “Dopo di Noi: per un futuro costruito insieme” e “Ragazzi e Ragazze al Centro”. Per il primo, di cui è responsabile l’associazione lunigianese disabili, è stato stanziato un finanziamento di 80 mila euro. Il progetto prevede la realizzazione di un’abitazione a Filetto (comune di Villafranca), su un terreno di proprietà dell'associazione Lunigianese Disabili, per cinque persone con disabilità gravi che al momento dell’ingresso nella casa non avranno più il sostegno genitoriale. L’obiettivo è di accompagnare gli ospiti verso l'autonomia, attraverso percorsi personalizzati, per promuoverne una vita indipendente. Il tutto in un contesto semi-protetto e con la presenza di figure professionali. Il secondo progetto ha invece come soggetto responsabile la Cooperativa Cadal e ha come scopo la prevenzione del disagio di famiglie con minori adolescenti. Con un contributo di 80 mila euro si prevede la nascita Fosdinovo, nella frazione di Caniparola di un centro di aggregazione giovanile. La struttura, pensata per gli adolescenti e le loro famiglie, diventerà la sede per la realizzazione di alcuni laboratori sviluppati in un'ottica di prevenzione del disagio della fascia dagli 11 ai 14 anni, negli ambiti dell'espressività, della creatività, (musica, teatro, fumetto, nuove tecnologie ecc.), e attività di ascolto degli adolescenti .

Ma

non solo solidarietà: c’è anche la cultura. La Fondazione Carispe ha attivato anche il bando “Eventi Culturali 2018. Le arti performative per la valorizzazione del territorio” di cui sono stati selezionati 16 progetti che saranno sostenuti complessivamente con 250 mila euro

TrovaRistorante

a Massa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro