Quotidiani locali

L’annuncio di Volpi: «Sono arrivati 5 milioni di euro per il recupero di Casette»

Massa, il sindaco conferma che sono arrivati i soldi per il recupero degli edifici. E promette un piano specifico per i paesi della montagna

MASSA. «Abbiamo ricevuto la lettera ufficiale da parte del governo e della regione che ci confermano la disponibilità dei fondi per il recupero di Casette. Si tratta di 5 milioni di euro che serviranno a recuperare gli edifici e che ora, con questo via libera, ci consentiranno di intervenire in tempi più veloci». Così il sindaco di Massa Alessandro Volpi annuncia il definito sblocco di fondi regionali e ministeriali che da tempo erano rimasti fermi in mancanza degli strumenti urbanistici che ne rendessero possibile l'utilizzo. «In questo modo adesso – spiega Volpi – possiamo iniziare concretamente il progetto di riqualificazione dell'intero paese cominciando dalle infrastrutture».

«Con l'approvazione del Regolamento Urbanistico del resto adesso la città e quindi anche la nostra montagna hanno a disposizione più possibilità di intervento sia da parte del pubblico che delle singole famiglie e imprese. Ad esempio in tutte le aree montane e pedemontane, una volta che il regolamento urbanistico entrerà in vigore, sarà possibile recuperare anche a fini residenziali i ruderi» aggiunge il sindaco che fa notare come anche la questione della fascia attorno al cimitero di Casette sia stata risolta. «Come già per i cimiteri di Turano e Mirteto – dice Volpi – anche per quello di Casette abbiamo ridotto il perimetro della fascia di rispetto attorno alla zona cimiteriale che concretamente significa che per quell'area ci sono adesso meno vincoli».

Quanto al futuro Volpi ha intenzione di cambiare gli strumenti con cui affrontare i problemi della montagna. «È una zona che ha caratteristiche specifiche e situazioni molto delicate, basti pensare a tutti gli interventi di messa in sicurezza idraulica che abbiamo fatto e stiamo facendo per ridurre al minimo il rischio frane e smottamenti. Ad esempio stanno partendo le gare per oltre 2 milioni e poi inizieranno i lavori per la sistemazione e la messa

in sicurezza di tutta la Valle del Frigido da via Bassa Tambura fino a Canevara, da Casette a Forno, da Antona a Redicesi e Casania. Nella prossima amministrazione avrò un delegato per la montagna che avrà il compito di seguire puntualmente le problematiche di questa zona».
 

TrovaRistorante

a Massa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori