Quotidiani locali

Marina di Carrara, strage in auto nella notte: quattro morti e un ferito - Video

L'incidente sul lungomare di levante: l'auto si è capottata. I cinque tornavano da una serata passata con amici: due vittime sono carraresi

MARINA DI CARRARA. Una strage della strada, in piena notte tra venerdì 20 e sabato 21. Quattro giovani morti e un ferito è il bilancio pesantissimo, che getta nell'angoscia un'intera comunità apuana. A perdere la vita un ragazzo di 21 anni, una giovane di 19 anni - entrambi di Carrara -  e due inglesi di 35 e 29 anni, che lavoravano alla Nuova Pignone e avevano chiesto un passaggio per raggiungere l'albergo in cui alloggiavano.

Erano circa le 3,25 quando una Lancia Y che percorreva il lungomare di levante a Marina di Carrara, viale Da Verrazzano, ha iniziato a sbandare e si è capotttata nei pressi dell'incrocio con viale Zaccagna, finendo la corsa contro una cancellata.

Incidente stradale con 4 morti, la testimonianza: "Un ragazzo urlava: sono morti, sono morti" Quattro giovani sono morti in un incidente stradale a Marina di Carrara. Un testimone, che abita nella zona, racconta i momenti subito dopo la tragedia (di Alessandra Vivoli e Claudio Cuffaro)

VIDEO. La testimonianza

L'impatto è stato devastante, "anche a causa della velocità eccessiva per quel punto di strada", spiega la polizia stradale a cui sono spettati i rilievi .Dei cinque occupanti dell'auto, tre sono stati sbalzati fuori dall'abitacolo, tra cui l'unico superstite, Stefano Bozzini, ventenne residente in provincia di Massa Carrara, rimasto ferito in modo non grave. Per altri due è  stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco per estrarli dalla vettura.

Le vittime sono un 21enne e una 19enne residenti a Carrara, Marco Crea, che era alla guida, e Irene Bellulovich, e i due inglesi, OIiver Kemp di 35 anni e Thomas Haycock di 29, da alcuni mesi in Italia: lavoravano per il Nuovo Pignone di Massa. Sul posto, oltre alle ambulanze del 118, sono arrivati polizia stradale, carabinieri, guardia di finanza, vigili del fuoco.

Nel giro di poche decine di minuti sono arrivati anche parenti e amici, ma anche passanti che cercavano informazioni. Da quanto ricostruito sembra che il gruppo fosse di ritorno da una serata passata in un pub di Marina di Carrara. La Lancia si stava dirigendo verso Marina di Massa, per riportare all'albergo gli inglesi: non risulta al momento ci fosse una conoscenza precedente con i giovani italiani, erano sulla macchina per un passaggio.

L'incidente si è verificato poco dopo il ponte sulla foce del fiume Carrione, all'altezza di una curva. Non è chiaro se l'auto possa aver urtato con la ruota il cordolo di un'aiuola o un marciapiede, fatto è che il conducente ha perso il controllo della vettura che è  finita con la fiancata contro il muretto "assestandosi, poi, con il frontale sullo stesso" specifica sempre la polstrada. "Sicuramente la velocità ha fatto da padrona" nella tragedia, ha detto in interviste video la dirigente della polizia stradale, aggiungendo di non sentirsi di "escludere un concorso di cause", quali anche "l'uso di sostanze alcoliche o altro", comunque tutte da "accertare". Saranno gli eventuali esami tossicologici a chiarire: le salme sono state trasportate all'obitorio dell'ospedale di Carrara a disposizione della magistratura.

Una tragedia immane, che richiama alla mente una tragedia simile avvenuta 23 anni fa a Luni, quando a morire furono tre ragazzi ventenni carraresi. Adesso il tributo di sangue è anche superiore.
 
  
  

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Massa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro