Quotidiani locali

commercio in lutto 

Addio a Faliero, il mago delle due ruote

Massa, il titolare dello storico negozio Cicli Maggi colto da un malore improvviso mentre era al bar

MASSA. In quel bar lungo via Pradaccio lui faceva un salto spesso la sera, prima di cena. Due chiacchiere tra amici, il caffè e l’immancabile partita a carte. Routine.

Al bar Faliero Maggi c’è anche giovedì pomeriggio. Un’occhiata all’orologio e la decisione di rincasare: sono quasi le sette, è ora di andare a cena. Faliero si alza, ma traballa, sente che le gambe non lo reggono più. Sale a mala pena uno scalino. Lo vede incedere insicuro un amico: accorre, lo sostiene, lo aiuta a sedersi. E capisce che sta male, malissimo. A due passi c’è una farmacia e il farmacista è il primo ad accorrere in aiuto, arriva anche l’ambulanza, ma il cuore di Faliero non ce la fa. I medici tentano di rianimarlo per quasi 40 minuti, ma il respiro non torna. Faliero Maggi lascia la sua famiglia a 77 anni, dopo 50 vissuti tra le due ruote, tra camere ad aria e borracce. Sempre con il pensiero alle biciclette.

Faliero Maggi era, infatti, titolare dello storico negozio di biciclette lungo via Verdi, a Poveromo. Originario di Camaiore, le due ruote le aveva nel sangue, come tutta la famiglia che gestisce negozi anche in Versilia.

«Possedeva l’attività lungo via Verdi - ricorda il genero Fabio Lessi - da 50 anni, da 54 era sposato con la moglie. È stata un tragedia inaspettata per noi, Faliero era al bar come spesso, la sera, per un caffè ed una partita tra amici. Stava rincasando quando si è sentito male». Un malore che non gli ha dato scampo. Lascia la moglie Rosa, compagna di una vita, i figli Laura, Simona e Alessandro. E tutti gli appassionati di biciclette. Non c’è massese che non abbia fatto un salto al negozio di via Verdi, non c’è bimbo che non abbia chiesto a mamma e papà di fare una sosta, nelle cade serate estive, per dare un’occhiata alle bici, magari nella speranza di noleggiare un risciò e godersi il fresco pedalando.

Il negozio della famiglia Maggi è una tappa non soltanto per i massesi che si avvicinano alle due ruote, ma anche per molti turisti. Chi tra Poveromo e Ronchi trascorre l’estate, chi da quelle parti ha la seconda casa preferisce muoversi in bici piuttosto che sedersi sul sedile di un’auto. Non può, quindi, non fare uno stop al negozio Maggi lungo via Verdi.

Il sorriso

e la disponibilità di Faliero mancheranno a molti: ai familiari, ai clienti, a gli amici del bar e delle partite a carte. I funerali dell’uomo si svolgeranno questa mattina, alle 10, alla Sala del Regno dei Testimoni di Geova, lungo l’Aurelia, in località Codupino.(c.s.)

TrovaRistorante

a Massa Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro